Prezzi hotel: in autunno conviene la vacanza nell’Est europeo

di Blogger 1

Prezzi-hotel-in-autunno-conviene-la-vacanza-nellEst-europeoI prezzi degli hotel si stabilizzano in autunno. Se il listino prezzi delle mete business continua a salire (vedi Monaco +23%), quello delle destinazioni marine, lacustri e nell’Est Europa tende a scendere. La più economica del mese è Sofia (76€), mentre la più cara è Ginevra (206€). In Italia, la Liguria riprende quota (+5%), Bologna segna +61% in due mesi, calo generalizzato delle tariffe del 20% in tutta la Sardegna. Questo quanto rilevato dall’indice dei prezzi Hotel trivago (tHPI), che ogni mese effettua un rilevamento delle tariffe sul compara prezzi www.trivago.it.

I prezzi medi degli hotel nelle capitali europee
Il listino prezzi hotel si stabilizza a 118€ per camera doppia a notte e sale del 3% rispetto al mese scorso. Se da una parte si osserva una tendenza al rialzo delle tariffe per le principali mete business già evidenziata a Settembre, dall’altra le mete che godono di un clima ancora mite costano in media un 20% in meno rispetto al mese precedente.

In aumento le città fieristiche
Rispetto allo scorso mese, città fieristiche come Roma (14%), Madrid (+23%), Monaco (+28%), Colonia (+19%) e Francoforte (+15%), registrano un aumento delle tariffe alberghiere. Particolarmente significativo il balzo tariffario di Bologna (121€), i cui prezzi medi per doppia a notte hanno subito un incremento del 61% negli ultimi due mesi. Mentre le destinazioni che costano di meno rispetto a Settembre sono soprattutto quelle italiane al mare, tra tutte Forte dei Marmi (144€, -41%), Jesolo (86€, -30%) e Riccione (94€, -25%), e quelle francesi della Costa Azzurra come Cannes (103€, -21%) e Nizza (105€, -17%).

Destinazioni marine e lacustri in calo
Dopo le destinazioni marine italiane, anche in quelle lacustri si riducono sensibilmente i prezzi, diventando così in questo momento molto convenienti. I cali di prezzo più generalizzati, rispetto al mese scorso, si sono verificati soprattutto nelle mete sul Lago di Garda: Sirmione (111€, -20%), Desenzano (111€, -14%), Malcesine (96€, -19%), Riva del Garda (97€, -15 % ). Da sottolineare anche Bellagio (137€, -29%) nel Lago di Como. Le riduzioni tariffarie più evidenti si registrano tuttavia nelle mete al mare: Olbia (88€, -32%), Alghero (96€, -24%), Rimini (87€, -18%), Riccione (94€, -25%), Cattolica (79€, -10%), Ischia (121€, – 23%), Capri (172€, -18%), Vieste (74€, -24%), Taormina (150€, – 18%) e Lipari (109€, -10%). Buona tenuta stagionale per la Sicilia dove i prezzi Hotel non soffrono troppo del calo stagionale, in particolare a Catania (103€, +6%) e a Palermo (112€, +12%). Lipari (121€) crolla invece del 36% sul listino prezzi.

Aumenti in Liguria
La Liguria (+5%) in autunno riprende quota nel listino prezzi hotel (135€) e si classifica come la Regione che registra il tHPI più positivo, subito dopo il Lazio (+11% , indice 155€ ) e il Friuli (+6%, indice 114€). Genova, con una media per camera doppia a notte di 140€ costa il 27% in più rispetto al mese scorso. Immediatamente seguita da Santa Margherita Ligure (246€, +17%), Rapallo (174€, +12 % ) e Sanremo (122, +3%). Trend positivo anche per la Lombardia (119€, +3%) e la Toscana (125€, +3%). Nel caso della Lombardia, è da segnalare che Milano (132€), che questo mese costa il 6% in più rispetto allo scorso mese, ha perso il 16% d’indice rispetto allo scorso anno, quando una doppia costava a notte mediamente 157€. Le Regioni Italiane con il trend più negativo, quindi più convenienti per i consumatori in questo momento, sono la Sardegna (105€, -20%), Piemonte (109€, -15%) e le Marche (93€, -11%).

Spagna ed Est europeo le più economiche
Le tariffe più basse della stagione si registrano nell’Est Europa, dove di media l’offerta ricettiva si assesta su un valore di 77€ per una doppia a notte: Budapest (77€) , Cracovia (79€) , Sofia (76€), Bucarest (77€). Eccezione per la Turchia sorretta da Istanbul (139€ e +19% rispetto al 2009), meta particolarmente prenotata in questo periodo.
Destinazioni tradizionalmente economiche come Valencia (101€) e Granada (86€), costano mediamente di più rispetto ad Ottobre 2009: rispettivamente il 19% e il 12% del listino medio.
La Spagna sembra essere ancora una volta la prima scelta per le vacanze all’estero. Non solo per gli Italiani che pianificano una breve vacanza lunga un weekend, ma anche per tedeschi, inglesi e francesi. Anche Barcellona con 141€ per doppia a notte costa mediamente l’ 11% in più dello scorso mese, così come Madrid (116€, +23%).

L’Indice Trivago
Il trivago Hotel Price Index (tHPI) mostra la media dei prezzi alberghieri per le principali cittá europee. Il tHPI é un attendibile indicatore della media prezzi corrente: le tariffe per notte di 53 agenzie di prenotazione on line e delle catene di hotel determinano una media del prezzo per citta’, regioni e nazioni all’interno del mercato alberghiero europeo.
Le tariffe per una camera doppia standard sono calcolate sulla base di 270.000 richieste quotidiane generate dal comparatore prezzi hotel trivago.it. trivago mette insieme tutte le richieste hotel per ogni mese e offre una panoramica dei prezzi degli hotel per il mese successivo.

Commenti (1)

  1. Ciao interessante questo articolo, voglio però consigliare ai vostri amici un’altro sito per poter risparmiare sulle prenotazioni hotel.
    si chiama Youcantravel.
    http://www.youcantravel.eu

    Ho fatto diverse ricerche sia su Youcantravel che su Trivago, ma ho capito che Youcantravel è un sito molto più fornito, dispone di più hotel economici ed è più chiaro (in termini di tasse) di Trivago.
    Vi consiglio di provarlo..ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>