GUIDA DI VIAGGIO A VIENNA:sulle ali della musica e degli antichi castelli.

di Blogger2 Commenta

 Elegante capitale dell’impero austro-ungarico, Vienna è una vivace città europea dove arte, cultura e storia del presente e del passato si fondono in uno scenario straordinario che coinvolge immediatamente chiunque si trovi a visitarla. Le origini antiche e il susseguirsi di diverse dominazioni tra cui anche quella romana, hanno conferito a Vienna un aspetto regale ed imponente rendendola una delle capitali più apprezzate d’Europa.
Tra musei, gallerie d’arte, ristoranti, giardini e dimore storiche, Vienna offre molto ai viaggiatori che si recano a visitarla ed è facilmente raggiungibile dagli aeroporti delle principali città europee.

Tra Seicento e Settecento, la città attraversa un lungo periodo di pace durante il quale diventa la culla dell’arte e della musica europea, quasi a voler sfidare la più famosa Parigi. E’in questo periodo che geni creativi come Mozart, Schubert, Beethoven, Haydn e molti altri ancora danno lustro a Vienna contribuendo a diffonderne la fama in tutto il mondo.

Il centro storico si caratterizza per lo stile imperiale degli edifici che fanno rivivere i fasti della dinastia asburgica con numerose residenze reali e il magnifico Teatro dell’Opera dove si svolgono concerti, balletti ed eventi importanti.

Il Museums Quartier è il cuore artistico e culturale dove si trovano il Museo delle Belle Arti, il Mumok e il famoso Leopold Museum, oltre a molti altri musei tematici. Strade e piazze circostanti presentano una gran varietà di negozi, locali, bar e ristoranti dove gustare specialità autentiche di cucina austriaca.

Appena fuori dalla città, il leggendario castello di Schönbrunn è un luogo da visitare con calma, magari dedicando un giorno intero in modo da poter ammirare tutte le bellezze in esso racchiuse come le sontuose sale da ballo e gli appartamenti privati dove abitò la principessa Sissi, il giardino – labirinto e il museo delle carrozze imperiali.

Al di là dell’aspetto austero, Vienna svela folkore e vivacità ben visibili nei suoi mercatini storici come il caratteristico Naschmarkt del centro storico. Il Prater, parco pubblico tra i più grandi d’Europa, attrae grandi e piccini con la storica ruota panoramica con originali cabine in legno da cui si ammira lo splendido panorama della città.

Per rivivere il sogno di Sissi e del suo Franz, i castelli e le residenze della capitale di un impero del tempo che fu:

Castello di Schönbrunn, residenza estiva della famiglia imperiale. Del castello affascina anche il bellissimo e ampio parco in stile barocco con labirinti, nonché la Gloriette, trasformata oggi in café dal quale poter ammirare un bel panorama della città, mentre si gusta un buon caffè viennese o una fetta di Apfel Strudel, il dolce viennese alla cui preparazione potete assistere al ristorante Residenz, nei pressi di Schönnbrunn.
Palazzo imperiale (Hofburg), la residenza imperiale sino al 1918. Oltre allo sfarzo degli appartamenti imperiali e alla magnificenza della Camera del Tesoro e del museo delle argenterie di corte, merita un accenno anche la musica eseguita dai Piccoli Cantori di Vienna, che si esibiscono tutte le domeniche
Cripta imperiale, l’ultima dimora dei membri della Casa Asburgo.
Belvedere, la residenza estiva dallo stile barocco del principe Eugenio. E’ questo uno dei castelli barocchi più belli al mondo, divenuto oggi uno dei musei più importanti, con collezioni permanenti che coprono un arco di tempo che va dal medioevo sino ai tempi moderni.

Altri monumenti viennesi da non perdere:

Michaelerkirche
La Chiesa di San Michele, fu costruita in stile tardormanico nel XIII secolo e rimaneggiata tra il XIV e il XV secolo in stile gotico. L’interno è a tre navate, come caratteristica di tutte le chiese gotiche, ed è ornato da degli affreschi che risalgono al XIII secolo, portati alla luce dopo un recente restauro.

Schatzkammer
E’ il museo del tesoro imperiale, che in 21 sale, vuole raccogliere il tesoro, sia profano che sacro, della famiglia degli Asburgo.

Volksgarten
E’ il cosiddetto “giardino del popolo”, dove vi è situata l’Elisabeth-Denkmal, un monumento eletto in onore dell’imperatrice Elisabetta, che fu assassinata alla fine del XIX secolo; inoltre, al centro dei giardini, vi è il Tempio di Teseo, edificato nei primi anni del XIX secolo.

Augustinerkirche
La chiesa, che si affaccia sulla piazza di Josefsplatz, che fu la parrocchia di corte, dove vennero celebrati numerosi matrimoni dei membri della famiglia degli Asburgo. L’edificio religioso fu costruito in stile gotico, poi restaurato nel tardo XVIII secolo, e gli fu aggiunta la torre neogotica della metà del XIX secolo. L’interno è diviso in tre navate, come tutte le chiese gotiche, e ciò che lo caratterizza è la presenza della tomba a forma piramidale dell’arciduchessa.

Maria am Gestade
Mirabile esempio di chiesa gotica.

Graben
Sicuramente una delle più belle piazze di Vienna.


Altre attrazioni a Vienna
Il parco divertimenti del Prater, ricco di attrazioni ed immerso nel verde; la Fiera di Vienna; l’Ernst Happel Stadion, il più grande stadio di calcio di tutta l’Austria ed infine il famoso teatro Wiener Staatsoper.

Per chi inoltre, volesse godere di una vista mozzafiato di Vienna ed i suoi dintorni consigliamo vivamente di visitare la Torre del Danubio, alta ben 252 metri.

Nei dintorni di Vienna
Il territorio intorno alla capitale austriaca è ricco di paesaggi mozzafiato: uno di questi è rappresentato dalla Foresta Viennese, ricca di castelli, monasteri e splendide cittadine.

sulle ali della musica
A Vienna hanno vissuto i maestri della musica classica, che hanno reso famoso il nome di questa città in tutto il mondo.Oltre alla musica classica, nella città imperiale si celebrano anche altri generi musicali, che soddisfano le esigenze di tutti: sono di scena i musical, ma anche i classici moderni ed i lavori di musica contemporanea.

Ecco i luoghi giusti per sognare sulle ali della musica:

Staatsoper di Vienna (Opera di Stato di Vienna): uno dei teatri lirici più importanti a livello mondiale, nel quale durante tutto l’anno si svolgono manifestazioni musicali di alto livello.
Volksoper, il secondo teatro lirico più importante della città. Oltre a manifestazioni di musica classica, in esso hanno luogo anche manifestazioni di danza con moderne coreografie..
La Kammeroper, invece, è considerato il terzo teatro lirico della capitale austriaca, nel quale entrano in scena opere che raramente si possono ammirare. In estate palcoscenico di queste opere diviene il teatro del castello di Schönbrunn..
Il Salone dorato del Musikverein, ossia la dimora dei Wiener Philarmoniker nella quale tutti gli anni ha luogo il famoso concerto di capodanno..
Nuovo di pacca è il MuseumsQuartier, una straordinaria area culturale accanto al centro storico, ove sorgono musei straordinari ed imponenti edifici che segnano la storia dell’architettura, oltre a locali unici nel loro genere e dove il barocco si fonde in straordinaria armonia con l’arte moderna.

Da non perdere la visita delle maggiori fontane di Vienna, opere d‘arte settecentesche e ottocentesche: l’Austriabrunnen (dedicata ad alcuni corsi d’acqua austriaci), la Donnerbrunnen (dal nome del suo ideatore) e la Vermählungsbrunnen (fontana celebrativa del matrimonio tra Maria e Giuseppe d’Austria);
Lo spettacolo della Favoritner Wasserturm, un acquedotto di 67 m di altezza
La Haus des Meeres (Casa del Mare), dove è possibile osservare le più diverse specie marine

Svaghi per grandi e piccini
Vienna accoglie a braccia aperte i bambini, con iniziative su misura per loro anche nei più importanti luoghi artistico-culturali della città – a Schönbrunn il museo interattivo, il teatro delle marionette e il labirinto nel giardino del castello; il palazzo imperiale; la casa delle farfalle e il deposito degli arredi della corte imperiale, con la culla e la bilancia di Sissi. Ad accompagnare i bambini nei vari musei della città, visite guidate su misura per loro, con personaggi simpatici come lo spiritello del Museo di Arte Moderna o storie interessanti come a Belvedere.

Per il divertimento di grandi e piccini d’obbligo è la tappa al Prater, con la spettacolare ruota panoramica e il Kaleidoskop Multiplex. Se è invece il divertimento con l’acqua che si cerca, allora si deve andare all’Isola del Danubio, oppure al Mondo dei Bambini nell’Oberlaa o, infine, all’Aquafun Diana-Tropicana.

sorseggiare un caffè a vienna
Numerose sono le caffetterie nella capitale, che si contraddistinguono per l’eleganza e l’esclusività dell’arredamento. Sono queste estremamente invitanti sia per l’ambiente sia, soprattutto, per le leccornie che qui si possono gustare. A Vienna vi servono il caffè accompagnato da un bicchiere di acqua fresca.

“Kuchen dazu?” A questa domanda rispondete sempre di sì e avrete solo l’imbarazzo della scelta: Vienna non è solo la capitale dell’Austria, bensì anche quella dei dolci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>