Crociere MSC: boom di destinazioni europee, il Vecchio Continente sono i nuovi Caraibi

di Redazione Commenta

L’Europa sta registrando la più rapida crescita a livello globale nel settore crocieristico, con un incredibile aumento del 163% di passeggeri in soli 10 anni. Lo ha sottolineato Pierfrancesco Vago, CEO di MSC Crociere, dal palco dell’annuale convention Seatrade Cruise Shipping, apertasi ieri a Miami, che ogni anno attira 10.000 delegati internazionali e quasi 1.000 espositori. “Si può affermare che in fatto di crociere le mete del Vecchio Continente stiano diventando i nuovi Caraibi. A conferma di ciò la strategia di posizionamento in acque europee pianificata da alcune compagnie da crociera nord americane per la prossima stagione estiva”, ha affermato Vago che di recente è stato nominato membro del comitato esecutivo della Cruise Lines International Association (CLIA), l’associazione crocieristica più grande dedicata alla promozione e alla crescita del settore.

Un esercito in crociera
Nel 2010 l’Europa ha raggiunto il traguardo di 5 milioni e mezzo di croceristi, lo stesso livello registrato nel Nord America nel 1997 e rappresenta oggi il 30% della quota globale. Un risultato destinato a crescere ancora visto che la capacità delle navi da crociera nel Vecchio Continente quest’anno aumenterà ancora del 23%”, ha continuato Vago. ”Sono sempre stato convinto che l’industria crocieristica europea avrebbe avuto un futuro brillante, così come testimoniato dalla crescita record ottenuta, a partire dal 2003, anche dalla stessa MSC Crociere capace di portare il numero dei suoi passeggeri in sette anni da 127.000 a 1.220.000, che diventeranno un milione e mezzo nel 2012 con l’arrivo di MSC Divina, dodicesima unità della flotta”.

Le nuove tendenze crocieristiche
Le crociere nel Mediterraneo e nel Mar Baltico sono diventate una nuova icona del tradizionale Grand Tour soprattutto per americani, cinesi e indiani, non solo nella stagione estiva, ma per l’intero anno: nel 2009 hanno solcato il Mediterraneo 152 navi da crociera per effettuare 8.000 crociere con 3 milioni di passeggeri a bordo. Si tratta di risultato eccellente anche se per certi versi scontato se si considera l’elevato numero di destinazioni che fanno parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO in Italia (45), Spagna (42) e Francia (35).

Stile europeo
Le nostre navi da crociera rispecchiano lo stile europeo, con particolare attenzione ai più alti standard di servizio, esperienze sofisticate e la possibilità di effettuare escursioni in città incantevoli e ricche di storia come Roma, Venezia e Barcellona, con la possibilità di imbarcare in moltissimi porti diversi e con un personale di bordo in grado di comunicare in sei lingue allo stesso tempo”, ha concluso Vago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>