La fantascienza, da duemila anni fa a oggi, in mostra alla British Library di Londra

di Blogger Commenta


Il racconto fantascientifico in tutte le sue forme, da quello preistorico a quello moderno, è in mostra alla British Library di Londra in una delle più vaste esposizioni mai dedicate al genere. Curatore della mostra è Andy Sawyer, professore di studi dedicati alla fantascienza all’Università di Liverpool, che assicura che il genere fantascientifico è vecchio quanto lo è l’uomo sin dalla sua comparsa sulla Terra.
Così ecco che Luciano di Samosata nell’anno 100 raccontava di una nave volante che veleggiava nel cielo sino alla luna, fino al boom del genere fantascientifico nell’Ottocento, di pari passo con il mito delle macchine e della tecnologia che soppiantava mano a mano il lavoro dell’uomo.

I pezzi forti della mostra
Dal Barone di Munchhausen a H.G. Wells, da Jules Verne ai primi cartoni animati… dalla mappa di un mondo inesistente disegnato dalle sorelle Bronte al Codex Seraphinius, scritto dal designer Luigi Serafini in una lingua immaginaria, c’è veramente di che perdersi e lasciarsi andare sulle ali della fantasia alla scoperta di nuovi mondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>