Tunisi e il litorale di Cartagine: cosa visitare

di Redazione Commenta

Storia, cultura, paesaggi e tradizioni: c’è tutto a Tunisi, una città che i turisti che giungono in Tunisia non si perdono mai. Il fascino è assolutamente mediterraneo, ma la sua storia centenaria fatica a restare nascosta e così viene fuori da ogni angolo, modo di vivere e oggetti prodotti in tale tratto di mondo. Non meno interessante è la costa di Cartagine e il villaggio di Sidi Bou Said che un tempo era frequentato soprattutto dagli artisti mentre adesso è ricercato per il suo tocco chic ed elegante con le sue casette bianche e i suoi balconi e finestre dipinti di azzurro.  Scopriamo insieme cosa visitare assolutamente se decidete di trascorrere qui qualche giorno di vacanza:

  • La Medina e i souk.
  • La Grande Moschea, il museo Dar Ben Abdallah, Tourbet El Bey (Mausoleo dei Bey) il Palazzo Dar Hussein, il dar Bach Hamba, il Khereddine.
  • il Museo del Bardo, considerato tra i più importanti di tutto il mondo arabo.
  • il villaggio di Sidi Bou Said, il Palazzo del Barone d’Erlanger, la casa Dal El Annali.
  • il sito e il museo archeologico di Cartagine.
  • L’acropoli di Cartagine (antica cattedrale di St. Louis).

Non sottovalutate, appunto, Cartagine, piccola città residenziale che sorge sulle rovine di quella che un tempo costituiva una delle più gloriose aree di tutto il mondo antico. A breve distanza, poi, ecco le lunghe spiagge di Gammarth e la città di La Marsa, cittadine ricche di luoghi di svago e molto animate in estate. In tutta la zona invece oltre a colpirvi le classiche moschee per l’incredibile lavorazione e per gli arredi, troverete irresistibili le case con gli stipiti delle porte in pietra scolpita e i patii in ceramica in un mondo diverso dal nostro ma dove le forme architettoniche conquistano al primo sguardo. Non sono pochi coloro che ritornati a casa ne “rubano” qualche idea per il proprio arredamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>