Thailandia: Ko Phangan e le sue meraviglie

di Francesca Spanò Commenta

Un tempo era Ko Samui l’isola più spinta turisticamente e per far arrivare da queste parti quanti più viaggiatori possibile, soprattutto di quelli zaino in spalla e desiderio di viaggi avventurosi i costi scendevano sempre più.  Ben presto, però, questa meta ha vissuto un vero e proprio boom e, a partire dagli italiani anno dopo anno è stata sempre più affollata. Si sono moltiplicate così strutture ricettive adatte all’ospitalità e oggi non mancano, alberghi, resort di lusso, discoteche e centri benessere dove vengono praticati tutti i tipi di massaggi a bassi prezzi. Ora l’occhio è puntato quindi su un’area nascente da questo punto di vista che è Ko Phangan.

Un ritorno alla natura totale o quasi con dei colori perfetti e contrastanti tra di loro con il mare cristallino e il verde intenso delle rupi che spiccano dall’acqua. Attualmente resta al primo posto nelle rotte dei giovanissimi, ma anche le famiglie cominciano a guardarla con interesse pure grazie  ai prezzi scontati proposti dai vari tour operator specializzati. E’ situata a 20 chilometri più a nord e al suo interno mancano però le tipiche spiagge di Ko Samui.

 

Tuttavia tale tratto di mondo è famoso per la miriade di baie di sabbia e per l’incredibile entroterra boscoso e ricco di vegetazione in perenne trionfo. Molto popolare resta Hat Rin, un promontorio con spiagge su entrambi i lati che si affollano tanto in particolare quando arriva il momento della “festa della luna piena”, un appuntamento mondano per la verità che però è diventato un evento imperdibile per abitanti e turisti. Da non sottovalutare, infine, Ko Tao, “isola della tartaruga” a 45 chilometri a nord di Ko Panghan e in gran parte montagnosa. Chi ama il mondo sottomarino, invece, può visitare Ko Nang Yuan un pò a nord-ovest di Ko Tao. Qui esiste un solo negozio che rifornisce di ogni comfort chi si trova in tale angolo di paradiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>