Girona, tour della città

di Giulia T Commenta


Girona, cittadina a un centinaio km da Barcellona, è sita a pochissimi km dalla Costa Brava un ottimo motivo per approfittare del caldo di questi giorni per concedersi un bel weekend di relax. Anni di dominazione romana, visigota, mussulmana hanno reso Girona una città multietnica e con un patrimonio storico artistico di tutto rispetto. Iniziamo il nostro viaggio dal Barri Vell, il centro storico, cuore pulsante della città e luogo dove si concentrano tutti i monumenti di maggior rilievo: un’occhiata meritano anche le mura, che cingono la città in un abbraccio e che sono interamente percorribili.

Molto caratteristiche di Girona sono le case dai colori pastello che si affacciano sul fiume Onyar: inizialmente si trattava di abitazioni pensate per i pescatori, che si trovavano in una zona degradata della città, mentre ora fanno pienamente parte del centro storico. Tra i vari ponti che attraversano il fiume Onyar ce n’è uno particolarmente importante: si tratta del Ponte di Ferro o Ponte Eiffel, cotruito nel 1887 proprio dallo stesso ingegnere Eiffel che progettò la Tour omonima francese. E’ un ponte di ferro tutto dipinto di rosso veramente molto grazioso e pittoresco.

Girovagando per Giron, perdetevi tra le stradine medievali del Barri Vell, fino a raggiungere il ghetto ebraico di El Call: si tratta di un vero sobborgo medioevale perfettamente conservato, uno dei più belli d’Europa, la cui sinagoga oggi è un centro universitario. Lì vicino ecco la Basilica di Santa Maria o Cattedrale: si tratta di una chiesa a pianta basilicale con la navata gotica più larga del mondo, quasi 23 metri! Nel punto più alto è posta la statua di un angelo, che domina la città dall’alto.

Tra gli altri edifici di interesse, sono assolutamente da visitare i Bagni Arabi, dotati di una cupola e di un suggestivo lucernario che ne illumina gli ambienti: un segno tangibile del passaggio arabo nella città!

 

Foto by jorgetutor.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>