Viaggio alle Hawaii: Maui cosa non perdere

di Francesca Spanò Commenta

 

Hawaii viaggio da sogno che spesso si trasforma in splendida realtà. Molti turisti si fermano a Maui ma al di là di ciò che rimandano tv e giornali, in questo tratto di mondo non esistono solo ballerine con abiti tipici, camicie fiorate e spiagge, ma c’è una cultura interessante che vale la pena di scoprire. Da vedere, in questo senso, monumenti, resti e peculiarità di una zona non solo mitica ma soprattutto frutto di milioni di anni di lavoro umano e naturale.

Proprio sull’isola di Maui ad esempio si può dare una occhiata all’Haleakala National Park che ospita uno dei più grandi vulcani spenti che si trovano nel globo intero. Come dimenticare, poi, una escursione pure sull’isola di Kauai che è carica di spettacolari manifestazioni della natura, a partire dal Waimea Canyon, per proseguire con le cascate di Wailua e il Monte Waialeale. Qui si racconta che siano nati tutti gli arcobaleni del mondo, che tutt’oggi vediamo splendere dopo un intenso acquazzone.

 

Non potete tornare a casa, ancora, senza aver visto l’Hawai’i Volcanoes National Park con la Crater Rim Drive, la strada panoramica che costeggia l’orlo del cratere. Tutte emozioni difficili da spiegare, ma semplici da provare una volta giunti in loco. Kahului, infine, è perfetto se volete provare a fare surf, meglio ancora se avete un pò di esperienza.  Ci si può dedicare, qui, pure alla vela e alle immersioni. Il periodo più caldo per giungere alle Hawaii ricordate, è quello che va da giugno a ottobre, mentre i mesi più piovosi sono quasi arrivati e cioè vanno da dicembre a marzo. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per le Hawaii, a volte però sono consigliate quelle contro la difterite, il tetano, l’epatite B, la poliomelite e la rabbia. Meglio stipulare sempre una buona assicurazione sanitaria  che preveda le spese mediche e l’eventuale rimpatrio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>