Viaggio in Brasile: in autunno per il whale watching

di Redazione Commenta

 

Immaginate di giungere in un luogo paradisiaco, immerso nel verde, dove la natura appare quasi del tutto incontaminata e la fauna si muove felice in un piccolo tratto di mondo non rovinato dalla mano dell’uomo. Quel posto è il Brasile, dove tra giugno e novembre le acque tiepide delle coste del sud e del nord est forniscono un importante punto di passaggio ai cetacei. Questi ultimi vi giungono dopo un viaggio lungo risalendo l’Antartide e il motivo è legato alla riproduzione e all’allattamento dei cuccioli. Il clima più mite, infatti, favorisce la loro sopravvivenza e la crescita.

Le specie che è possibile osservare sono soprattutto la balena franca australe e la megattera che amano in particolare le coste degli Stati brasiliani di Santa Catarina e Bahia. Se volete praticare il whale watching, in autunno la vostra meta è di sicuro Praia do Rosa, nel territorio di Garopaba, 90 chilometri a sud di Florianopolis, la capitale del Santa Catarina.Morro de Sao Paulo, sull’isolotto di Tinharé e i porti sulle cittadine di Prado e Caravelas, sulla costa meridionale di Bahia.

 

Se passate da Praia de Rosa, poi, rimarrete incantati  perchè è considerata tra le dieci  più belle insenature del mondo. La sua spiaggia ha la sabbia molto fine e si tratta di una delle tappe fisse del mondiale di surf Wtc. Per concludere tra osservazioni e escursioni, è interessante pure Morro de Sao Paulo, per via di tutta una serie di spiaggette incontaminate che si raggiungono solo a piedi. Vi sentirete fuori dal mondo, lontani anni luce dallo stress quitidiano e dall’inquinamento delle città e la vostra vacanza diventerà un bagaglio di esperienze in più da portare per sempre nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>