Sulle tracce di Harry Potter

di Giulia T Commenta

Amate il piccolo maghetto Harry Potter? Avete letto tutti i  suoi libri e visto tutti i suoi film? Allora è proprio ora di fare le valigie e seguire le sue orme, visitando i luoghi dove sono state girate alcune delle scene più famose del film e i parchi tematici realizzati in suo onore. E’ stato inaugurato il The Wizarding World of Harry Potter a Orlando, in Florida, mentre nel 2012 verrà creato un nuovo parco tematico in Europa: Il Warner Bros Studio Tour London – The Making of Harry Potter.

Negli studi Leavesden sono stati girati tutti i film della serie e presto saranno aperti al pubblico: grazie a un tour della durata di circa tre ore, i fan potranno solcare la Sala Grande, lo studio di Silente, le stanze dei ragazzi e tanti altri ambienti. Potranno inoltre ammirare dal vivo i costumi, gli animatronic, i prop e gli effetti usati nel corso della produzione della serie di film.

Ma il tour non si conclude quì: il Castello di Alnwich, detto anche la Windsor del Nord, ha un grande prato dove i bambini potranno fingersi dei maghi e simulare partite di Quiddich. C’è poi la cattedrale di Gloucester, il cui chiostro è stato scelto come set per i corridoi della scuola di magia. Nella città di Oxford invece è possibile vedere dal vivo alcune ambientazioni interne del film: ad esempio alla Bodleian Library, alla Duke Humfrey’s Library e alla Divinità School.

L’ufficio del preside Albus Silente si trova nella sacrestia dell’abbazia di Locock, nel Wiltshire:  nel suo chiostro si trova anche lo specchio dei desideri. La maggior parte delle scene è girata al castello di Alnwick, la più grande fortezza abitata dopo Windsor, dove si vedono gli effetti speciali delle scale troppo mobili ed i quadri animati. Un vero tour magico per rivere dal vivo momenti veramente emozionanti e magici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>