Niente Facebook senza Olanda: l’invito del Museo Marittimo di Amsterdam a Zuckerberg per l’inaugurazione

di sara Commenta

No Facebook without the Dutch from Het Scheepvaartmuseum on Vimeo.

Senza il mare non ci sarebbero i Paesi Bassi e senza gli Olandesi non ci sarebbe Facebook. E’ così che la città di Amsterdam presenta ai visitatori, ai viaggiatori e alla rete il Museo Marittimo Nazionale, tornato agli splendori dell’età dell’oro dopo 5 anni di ristrutturazione. Il Museo del Mare e della Navigazione olandese, Het Scheepvaartmuseum, conta già un flusso di circa 70.000 visitatori a solo un mese dall’apertura. Se Mark Zuckerberg abbia accettato o meno l’invito è una informazione riservata, ma scopriamo cos’è che attira così tanti visitatori!

Il Museo Marittimo è ospitato sin dal 1973 all’interno di uno degli edifici più belli di Amsterdam, l’edificio Lands Zeemagazijn, l’arsenale per la flotta da guerra della capitale durante il Secolo d’Oro. Ristrutturato dopo 350 anni, l’edificio è stato rinnovato per andare incontro alle esigenze di un visitatore moderno. Sale eventi, sale conferenze, caffè e guardaroba completano l’esperienza del visitatore che arriva al Museo Marittimo per scoprire la storia del fortissimo legame tra il mare e l’Olanda o per trascorrere una piacevole serata di gala sotto le stelle, grazie all’Open Pleyn, la nuovissima tettoia di vetro e metallo ispirata alla rosa dei venti che copre la corte interna.

La peculiarità del Museo Marittimo di Amsterdam è la sua interattività: con l’ausilio di strumenti tecnologici e presentazioni interattiva, il visitatore si trova immerso nella storia e nella narrazione. In In viaggio sul mare ci si trova a preparar una battaglia con l’ammiraglio Michiel de Ruyter, si compete in una gara velica attraverso i secoli, ci si trova a bordo nel bel mezzo di una tempesta e di una battaglia. L’indimenticabile viaggio a bordo della nave è adatto sia agli adulti che ai bambini ed è forse una delle principali attrazioni di Het Scheepvaartmuseum.

Tra le sette mostre dedicate agli oggetti ospitate dal museo, spiccano la collezione di Globi terrestri del mondo, risalenti a prima del 1850, che narrano la storia della cartografia terrestre attraverso i secoli e la mostra dedicata agli strumenti di navigazione, testimone fedele dell’ingegnosità e dello sviluppo tecnologico del tempo. Notevole anche la collezione dedicata ai modelli di Yacht: velieri, cabinati e lance risalenti al XVII secolo, creati e decorati con la stessa attenzione delle imbarcazioni.

Per i più piccoli, in collaborazione con il WWF, il Museo Marittimo ospita La Storia della Balena e per i piccolissimi (minori di 6 anni, accompagnati) c’è il Matje & Roosje e Circus Zee, uno spettacolo alla scoperta del mondo subacqueo.

Consigliamo a Marck Zuckerberg, che ha ricevuto l’invito speciale in occasione dell’inaugurazione del Museo e della sua pagina Facebook, e a tutti voi di diventare fan per essere sempre aggiornati sulle mostre e gli eventi dello Het Scheepvaartmuseum! Se volete partire per il prossimo ponte, trovate qui tutti i nostri consigli per il vostro viaggio ad Amsterdam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>