Portogallo: visitare Guimaraes

di Giulia T Commenta

portogallo

Guimaraes è una cittadina del Portogallo, che si trova a circa una cinquantina di chilometri da Porto: la sua caratteristica principale? E’ diventata nel 2011 Patrimonio dell’Unesco, grazie ai suoi tesori medioevali, di cui va fiera. Pensate che la città di Guimaraes ha origine celtiche, ma nei secoli ha visto passare prima i Castiglia, poi gli Arabi ed infine si è fatta conoscere al mondo come polo manufatturiero. Non solo: la città è stata creata dalla Contessa Mumadona Dias, vedova di Hermenegildo Mendes, che poi l’ha ceduta a  Alfonso Henriques che combattè le truppe spagnole per ottenere l’indipendenza. E’ a lui che si fa risalire la nascita del regno portoghese grazie alla storica battaglia di S. Mamede, il 24 giugno 1128.

Appena giunti a Guimaraes impossibile non notare la Penha, una collina di ben 617 metri raggiungibile grazie ad un sentiero ciottolato abbastanza tortuoso: dalla sua cima si gode una vista superba di tutta la città. Tra i moumenti da visitare assolutamente ci sono il Castello Guimarães, che si innalza sulla collina Sagrada, e vanta il titolo di più antico castello portoghese: risalente al decimo secolo, è stato poi restaurato e completato nel dodicesimo. Il Paço dos Duques de Bragança invece è l’altro monumento della collina Sagrada che vale la pena di vedere: si tratta di una costruzione gotica risalente alla prima metà del XV secolo, oggi sede di mostre e convegni.

Infine la Chiesa di Nostra Signora de Oliveira è risalente al quattordicesimo secolo, nata sui resti di un antico monastero. Tra gli altri monumenti interessanti, anche il Palazzo Ducale, oggi palazzo-museo, risalente al XV secolo, il palazzo dei Duchi di Braganza risalente al quattrocento e realizzato in stile francese, ed il Museo de Alberto Sampaio creato nel 1928 ospitante collezioni di grande interesse, come statue in legno e pietra calcarea dal XIII al XVIII secolo. Una cittadina piccola ma ricca di storia, assolutamente da visitare se vi trovate in Portogallo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>