Verona, torna il Vinitaly dal 25 al 28 marzo

di Giulia T Commenta

A Verona torna il Vinitaly, il Salone Internazionale dei Vini e Distillati: dal 25 al 28 marzo quattro giorni di concorsi, degustazioni, incontri e convegni tutti dedicati al vino di qualità. I numeri parlano chiaro: dodici padiglioni occupati, oltre quattromila espositori provenienti da tutto il mondo, Vinitaly giunge così alla sua 46esima edizione, promettendo eccellenze e tantissime novità, per gli addetti al settori e per i curiosi che parteciperanno.

Una novità assoluta sarà il ViViT, Vigne, Vignaioli e Terroir, la rassegna che Vinitaly dedica ai vini naturali prodotti da agricoltura biologica e biodinamica: le aziende che producono tali vini dovranno sottoscrivere un’autocertificazione molto restrittiva sui metodi di produzione applicati, proprio per garantirne l’autenticità e la provenienza. Ecco poi il Taste Italy by Doctor Wine, un’iniziativa dedicata ai trader stranieri, una degustazione assistita da sommelier professionali, ma libera nei tempi, di una selezione di vini delle migliori aziende italiane in rappresentanza di tutte le regioni.

Altra novità riguarda il Concorso Enologico Internazionale, divenuto ormai una tradizione: la noviotà sarà che da quest’anno la competizione cambierà data. Infatti non sarà più prima della manifestazione ma viene spostata al 12-16 novembre 2012. Lo spostamento della data del concorso è stato fatto proprio per dare maggior risalto ad una rassegna in continua crescita. Il cambiamento consentirà anche ai vincitori di avere più tempo per sfruttare al meglio il ritorno di immagine in occasione della successiva edizione di Vinitaly 2013.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito web della manifestazione, il biglietto giornaliero costa 50 euro ma si possono acquistare anche i carnet per tutti e quattro i giorni a prezzi vantaggiosi. In contemporanea al Vinitaly negli stessi padiglioni fieristici si terrà anche il SOL Salone internazionale dell’olio extravergine di oliva di qualità. Un doppio appuntamento per celebrare il made in Italy e gustare prodotti di qualità frutto delle nostre tradizioni enogastronomiche.

Foto credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>