Le prenotazioni on line low cost sono raddoppiate

di Francesca Spanò Commenta

 

La crisi allontana la possibilità di scegliere la vacanza dei sogni, ma se è vero che si può fare di necessità virtù, gli italiani trovano la soluzione adatta alle proprie esigenze. Ecco quindi, che il viaggio diventa low cost e si trova online. In rete si studiano alberghi, agriturismi e B&B e si organizza un perfetto soggiorno in fai da te. I dati sul fenomeno, sono stati raccolti nei mesi scorsi dell’Osservatorio Nazionale del Turismo ed elaborati dal portale HRS.com, nel primo trimestre del 2012.

I numeri parlano chiaro e confermano che di due ospiti su tre presenti nelle strutture ricettive, il 61,9% non è andato nelle agenzie di viaggio per organizzare le proprie ferie. Pensandoci da soli, oltre a trovare soluzioni perfettamente adatte alle proprie esigenze, si arriva a risparmiare fino al 30 per cento sul costo del soggiorno.  Internet è facile da usare, oggi è alla portata di tutti e permette di avere una rosa di soluzioni immediata. Certo ci sono sempre le fregature e bisogna stare attenti, ma in linea di massima non è difficile trovare il tipo di vacanza perfetto per tutti.

Tra l’altro le modalità di prenotazione sono flessibili e senza intermediari, anche se l’utilizzo del web a volte opta per canali ormai fin troppo tradizionali. Parliamo, ad esempio, dell’invio delle mail nel 30 per cento dei casi, soprattutto se si opta per la scelta di un hotel a 4 o 5 stelle. Tuttavia, questa volta la tendenza è più quella di preferire una casa vacanze per cercare di risparmiare, tranne che per una fetta di popolazione che sta risentendo non troppo della crisi. Il portale HRS.com ha, infatti, rivelato che c’è comunque stato un incremento delle prenotazioni di hotel a 5 stelle dell’11% e del 6% nelle strutture a 4 stelle. Bene anche gli hotel a 3 stelle (+4%) e 2 stelle (+15%). In flessione gli alberghi ad una stella (-11%).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>