Vacanze estate 2012 al mare, per il 53 per cento degli italiani

di Francesca Spanò Commenta

 

Il mare non si abbandona e anche la crisi economica non ha fermato gli italiani, pronti in questi giorni a divertirsi tra tuffi e schizzi in acqua. Siamo alla fine della settimana centrale dell’estate, quella del Ferragosto ed è il momento per tutti di staccare la spina. Dai prossimi giorni, infatti, riprenderanno piano piano le attività lavorative, ma ora è tempo di relax. Già da qualche settimana un nuovo studio firmato Confesercenti-Swg, ha confermato del resto che il mare resta la meta preferita per il 53 per cento degli italiani. Agosto poi è il mese perfetto per concedersi la tanto attesa tintarella e rinfrescarsi di fronte ad acque cristalline, quelle che si possono trovare pure nel Belpaese, senza allontanarsi troppo.

Dal 2009 al 2011 il mare sembra essere stato frequentato di meno in media, ma quest’anno le cose sono cambiate e per il 53 per cento almeno degli italiani, il mare non si tocca, già a partire da luglio. Stavolta solo il 7 per cento di vacanzieri nostrani ha preferito altre mete, ma la percentuale è stata confermata dall’arrivo di un più cinque per cento di stranieri. Il calo di fatturato rispetto al passato supera insomma il dieci per cento. Non mancano comunque diverse offerte di vacanze last minute e pacchetti promozionali vari.

Al secondo posto, troviamo la campagna e la natura in generale, il clima fresco e le escursioni in montagna. A desiderare di trascorrere in questo modo le prorie ferie estive sono il 12 per cento dei potenziali vacanzieri. Per loro questo rappresenta la giusta combinazione tra riposo e vacanza sportiva. Qualcuno, ancora, non rinuncia ai giri nelle città d’arte che occupano il terzo posto con l’11%. Solo il 7 per cento, opta per le vacanze verdi e qualcuno prova la pace della campagna, perfetta anche per insegnare ai propri figli come vivere sano. Le mete più scelte, pure stavolta sono state le stesse come la Puglia, l’emilia Romagna, la Toscana e la Sicilia. La Calabria ha conquistato il quarto posto. Non male la Sardegna. Il 15 per cento ha varcato i confini nazionali, per scegliere una vacanza a metà tra mare e relax.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>