Vacanze: tutti in Spagna o in crociera

di Francesca Spanò Commenta

Quali sono stati i viaggi più richiesti negli ultimi mesi, soprattutto nel momento clou dell’estate? La Spagna, in questo senso, conquista il podio, mentre sono in evidente calo l’Egitto e la Grecia, che pure per la relativa vicinanza e i costi bassi, erano da tempo nel cuore degli abitanti del Belpaese. Del resto, non sono solo le disponibilità economiche ad essere diminuite, ma a preoccupare è pure l’instabilità di certe aree. Gli italiani, quindi, riscoprono il piacere di dedicarsi alle città d’arte, meglio se nello Stivale. Le grandi città conquistano sempre e, in particolare, è proprio la Spagna a non deludere con le Baleari e le Canarie. 

Chi ha scelto i villaggi e gli alberghi marittimi ha poi optato per Campania, Puglia e Calabria. Le promozioni non sono mancate e i turisti desiderosi di partire ma anche di risparmiare, hanno accettato subito l’invito. La Grecia, invece, sembra attirare di meno ma le isole resistono. Stabili poi le richieste per Tunisia, Marocco e Turchia. Queste ultime si sono abbassate da diversi anni, a causa delle instabilità a livello politico e sociale. Non è diverso il discorso per l’Egitto e ne risente soprattutto l’area del Mar Rosso, prima affollatissima di vacanzieri provenienti dal nostro Paese.

 

Cresce, però, l’interesse verso l’Oriente con l’Indonesia, anche perché le isole offrono prezzi convenienti. Il movimento, infine, è limitato verso Stati Uniti e Sud America. Tengono fermo il loro scettro le crociere che tra offerte e promozioni sono sempre più richieste. Sono calati però sensibilmente i fatturati e, in generale, il settore del turismo non va bene. Questo perché si è prenotato per meno giorni e spendendo meno. In più, quasi tutti gli italiani, hanno atteso fino all’ultimo minuto prima di prenotare e di scegliere la propria meta di vacanza, magari chiedendo anche un prestito e indebitandosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>