Marettimo, l’isola delle Egadi più visitata dell’estate 2012

di Francesca Spanò Commenta

 

Le Egadi conquistano i turisti e i vip di tutto il mondo, ogni anno. Ognuna ha una peculiarità diversa ma solitamente il nome più noto anche oltre i confini siciliani è quello di Favignana. Non in questa estate del 2012 a quanto pare, visto che è Marettimo la più gettonata con un vero e proprio boom di presenze. Il suo patrimonio paesaggistico e naturalistico è incredibile e tanto splendore incontaminato, regala una vacanza ancora più completa e rilassante. Sono tanti, in questo senso, i percorsi naturalistici che si possono seguire e tra le stradine, soprattutto tra luglio e agosto, non è difficile notare politici e star italiane e americane. Questo ha portato alle Egadi anche i paparazzi, ma stavolta con le loro macchine fotografiche si sono dovuti spostare a Marettimo.

Ad incoronare Marettimo la regina dell’estate 2012 anche i principali rotocalchi che mostrano immagini suggestivi di luoghi dove concedersi un aperitivo o viuzze dove passeggiare e regalarsi qualche momento di relax, prima di tornare a casa e al lavoro quotidiano. Favignana è sempre molto amata e anche Levanzo prende piede e, insomma, diventa un must trasferirsi da queste parti in estate.

Marettimo resta la più selvaggia delle Egadi e in un periodo in cui la tendenza è quella di ritornare alla vacanza semplice, ai cibi genuini e all’aria aperta la location appare perfetta. Quest’anno tra le presenza più note, non sono mancate quelle degli stilisti Stefano Gabbana e Giorgio Armani, quest’ultimo arrivato direttamente dalla sua villa a Pantelleria. Ci sono poi  Fabrizio Frizzi, Alex Britti e l’ex Miss Italia Anna Valle. Per quanto riguarda, invece, la politica non è mancato il  presidente del Senato, Renato Schifani che ritorna sulla suggestiva isola per l’ennesima volta. E’ stato ospite di Maurizio Gasparri che ha preso una villa da queste parti da qualche anno. A Favignana, invece, sono andati la stilista Miuccia Prada, seguendo l’esempio di Ricky Tognazzi e Simona Izzo e anche Luca Cordero di Montezemolo, patron della Ferrari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>