Viaggio ai Caraibi: a settembre è meglio non andare

di Francesca Spanò Commenta

 

Un viaggio ai Caraibi, per molti resta tutt’ora un sogno. Trovarsi di fronte a spiagge dove rilassarsi, concedersi lunghe passeggiate al tramonto e regalarsi qualche giorno immersi in una atmosfera unica, sono di certo delle sensazioni piacevoli da provare. Tuttavia,se avete la possibilità di prendere le ferie adesso, il consiglio è quello di scegliere un’altra meta. E’ vero, fuori stagione, i costi delle mete da cartolina si abbassano notevolmente e diventano alla portata quasi di tutti, in ogni caso il rischio di dover trascorrere le giornate dentro una camera d’albergo a causa del cattivo tempo è piuttosto reale. Insomma, in queste settimane non esistono buone ragioni per scegliere questa come destinazione di un viaggio che desiderate da tempo prenotare.

Non dovrete aspettare molto comunque e se avete la possibilità di attendere un minimo non ve ne pentirete. Basterà spostare i vostri giorni lontani dall’ufficio a novembre e le cose dovrebbero andare meglio. C’è da dire, ovviamente, che ormai il tempo è davvero pazzerello e non è la prima volta che visitiamo un posto nella sua stagione migliore trovando comunque cattivo tempo.

Se, invece, non vi importa, potete andare adesso e contate sulla vostra fortuna, preferite almeno le zone più meridionali, dove godere dei raggi del sole non è impossibile.Potrete, quindi, visitare Aruba, Bonaire e Curacao, Trinidad e Tobago climaticamente più tranquille. Da evitare assolutamente in queste settimane, invece, Cuba, Repubblica Dominicana e Giamaica. Attenzione, poi, alle coste degli Stati Uniti, ma anche della Florida e del Texas. A settembre, può anche essere il periodo peggiore e allora meglio attendere e, soprattutto in tempi di crisi, spendere i propri soldi meglio. Va meglio, invece, in Grecia ad esempio, dove fino ad agosto il caldo poteva essere eccessivo ed era troppo piena di turisti. Quest’anno ancora di più, visto che per effetto della recessione i prezzi si sono ulteriormente abbassati, diventando maggiormente convenienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>