Italia, le mete più gettonate del 2012

di Francesca Spanò Commenta

 

Quali sono state fino ad ora, le mete più gettonate in Italia, in particolare durante l’estate 2012? Per il sito di prenotazione viaggi lastminute.com, non ci sono dubbi. In testa, resta la Sardegna che vanta alcuni degli scorci e delle spiagge più belle del mondo. Gli unici dettagli negativi, nemmeno da sottovalutare troppo, sono il fatto che l’isola è cara e d’estate resta comunque super affollata. Non va male nemmeno alla Calabria, che agguanta il secondo posto ed è una Regione che sta registrando un costante ed inarrestabile trend di crescita da anni. Persino in periodo di crisi le prenotazioni non sono comunque calate.

Certo in questa classifica speciale si inseriscono poi le città d’arte come Firenze, Roma, Venezia, anche se per le proprie ferie non sono stati pochi gli italiani che, alla fine, nell’indecisione se partire o meno, hanno optato per un Paese estero. In questo caso, non c’è stata storia, il podio l’ha conquistato il Mar Rosso con i suoi prodotti davvero competitivi e le tante offerte dell’ultimo minuto. L’anticipo medio tra luglio e agosto, per la partenza, è stato di 15 giorni, con un leggero calo per la verità rispetto allo scorso anno. Nel 2011, infatti, gli abitanti del Belpaese, avevano prenotato per il Mar Rosso solo dieci giorni prima.

 

In generale, ogni vacanziere ha speso in media attorno ai 750 euro, mentre la durata delle vacanze è stata in media di 7 giorni. Certo la spesa non è stata eccessiva, in quanto risente del brutto momento di crisi economica che stiamo vivendo. Ecco perché, in massa, le preferenze sono state mete non troppo lontane dal Belpaese o costose. Non è proprio il momento per i più di optare per mete paradisiache dall’altro lato del mondo, dove i costi lievitano. Una buona fetta di italiani, poi, non si è lasciata scappare la Grecia, sempre amatissima con le località turistiche del Paese Ellenico. In questo caso, l’incremento è stato del 16 per cento rispetto allo scorso anno, con una spesa media per la prenotazione delle vacanze di 1.800 euro, in crescita del 20% rispetto allo scorso anno.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>