I muri famosi del mondo: ecco quali sono

di Giulia T Commenta

Oggi cari lettori ci occuperemo di un itinerario piuttosto particolare: la scoperta dei muri famosi del mondo. Il più conosciuto è senza dubbio quello di Berlino, fatto costruire dal governo della Germania est per impedire la libera circolazione delle persone tra Berlino Ovest e il territorio della Germania Est. Il muro venne abbattuto il 9 novembre del 1989, data storica che ancora oggi viene festeggiata in tutta la Germania. Oggi le mura non ci sono più ma potete ancora trovare sassi e pezzi di quella storica divisione, da venditori ed appassionati.

Segue la Grande muraglia cinese, una lunghissima serie di mura la cui costruzione cominciò nel III secolo a.C. per volere dell’imperatore Qin Shi Huangdi: la particolarità di queste mura è la sua lunghezza, ben 8.851,8 km. È stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità ed è stata inserita fra le Sette meraviglie del mondo moderno. Passando alla città di Gerusalemme, ecco che quì troviamo il Muro del Pianto detto anche Muro Occidentale: si tratta di un muro di cinta risalente all’epoca del secondo Tempio di Gerusalemme. Si tratta di un luogo molto importante per la religione ebraica, dove nelle sue fessure vengono inserite preghiere.

Le mura di Costantinopoli a Istanbul sono state definite la più grande opera di architettura militare bizantina per proteggere la città dagli attacchi esterni. Il Vallo di Adriano, in Gran Bretagna, era una fortificazione in pietra, di epoca romana, che divideva l’isola in due parti: anche questa struttura imponente è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Sempre in Inghilterra si trova il muro di Conwy, nel Nord del Galles, una fortificazione lunga 1.3 km con una ventina tra torri e cancelli.

Infine ecco le mura di Dubrovnik, in Croazia, si tratta di uno dei sistemi fortificativi più efficaci e imponenti dell’Europa: la particolarità sta nel fatto che la città è raggiungibile grazie a tre porte, Pila, Ploèa, Buza.

Foto credits: Flickr foto by Fabyd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>