Alla scoperta delle spiagge della Puglia

di Giulia T Commenta

La regione Puglia è un vero tesoro: non è un caso infatti se la Magna Grecia nacque proprio qui. Le coste si affacciano su acque limpide, che ospitano dune come quella di Campomarino, alte fino a dodici metri e stagni (Palude del Conte) dove i fenicotteri rosa scelgono di restare a nidiare nel corso delle loro migrazioni. Da non perdere poi una visita alle gravine dell’arco ionico, spaccature verticali che attirano gli amanti dei panorami più selvaggi e gli esperti di arrampicata sportiva: Laterza è la più spettacolare, si tratta di uno dei canyon più profondi d’Europa dove vola ancora l’avvoltoio capovaccaio.

La costa pugliese, lunga quasi 800 chilometri, si caratterizza per la sua varietà: lunghe distese di ciottoli e bianche scogliere nel Gargano, aspri litorali animati da affascinanti grotte marine nella Murgia costiera barese e salentina, dune di sabbia circondate da incontaminate pinete nella zona ionica di Gallipoli e Taranto. Analizzando le spiagge piú belle da nord a sud i primi luoghi da visitare sarebbero le Isole Tremiti e in particolare l’Isola di San Domino, nel Gargano si segnalano la Baia di Manacore, nei pressi di Peschici poi si segnala la spiaggia sabbiosa di Vignanotica e  quella ciottolosa di Baia delle Zagare, nei pressi di Mattinata.

Il litorale di Bari é per lo piú caratterizzato da scogli, ma non mancano ampie distese di sabbia: le spiagge si trovano nell’area di Polignano a Mare, dove c’è la spiaggia di sabbia di San Vito e quella di ciottoli bianchi di Cala Paura e Cala Porto. Il tratto di costa della provincia di Brindisi, è costituito da brevi tratti di scogliera e un succedersi di dune di finissina sabbia bianca. Tra queste menzioniamo i tre chilometri di spiagge che costituiscono la Marina di Ostuni (Pilone, Rosa Marina, Torre Santa Sabina) e l`incontaminata Riserva Naturale Marina di Torre Guaceto (Specchiolla, Punta Penna Grossa, Apani).

In provincia di Lecce come dimenticare le bellissime dune di sabbia che caratterizzano la Marina di Melendugno (San foca, Roca Vecchia, Torre dell`Orso, Sant`Andrea) e le suggestive grotte marine che formano il tratto di litorale che si estende da Otranto al Capo di Santa Maria di Leuca (Porto Badisco, Santa Cesarea Terme, Castro Marina, Tricase Marina)? Infine verso la Costa Ionica si possono scorgere meravigliose calette, spiagge di sabbia, come la Riviera Neretina che costituisce l’ala nord di Gallipoli (Santa Maria al Bagno, Porto Selvaggio, Sant`Isidoro, Porto Cesareo) e la costa Tarantina (Torre Colimera, Lido Silvana, Marina di Pulsano, Castellaneta Marina, Marina di Ginosa).

Fonte: Puglia Blu

Foto credits: Flickr foto by Paolo Margari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>