A New York arriva una nuova moda: leggere in topless al parco

di Francesca Spanò Commenta

 letture

Di solito nei luoghi pubblici bisogna coprire le parti considerate intime, ma non certo a New York dove arriva una nuova moda che sta conquistando sempre più esponenti del sesso femminile. Aumentano mese dopo mese coloro che si ritrovano negli spazi verdi cittadini e non solo a Central Park, per restare qualche ora in topless. Ci si può abbronzare in versione quasi integrale certo, ma in questo modo si può soprattutto leggere un romanzo senza paura di sguardi indiscreti. A lanciare la tendenza sono state le componenti del The Outdoor Co-ed Topless Pulp Fiction Appreciation Society. Si tratta di un circolo letterario femminile che prevede queste speciali riunioni che possono comprendere anche pic-nic o chiacchierate tra ragazze.

 

Non solo amiche, al gruppo si uniscono tantissime persone che apprezzano la possibilità di sentirsi libere di vivere seno al vento pure fuori casa. La passione che unisce tutte è comunque la lettura e non appena il sole si mostra tra i tetti della Grande Mela, eccole pronte a sfruttare la giornata. Se vi state chiedendo quanto la pratica sia accettata e legale, la risposta è sì, ma solo da queste parti. Qui, infatti, la nudità del busto non crea sconcerto per gli uomini ma nemmeno per le donne fuori dalla propria abitazione. In più, gli incontri non avvengono certo per strada ma in aree comunque non troppo frequentate. Per conoscere giorni e ora dell’appuntamento, basta seguire l’apposito blog o la pagina Twitter. In tempo reale vengono postate foto e aggiornamenti per ricevere tutte le informazioni utili agli incontri. E’ un circolo aperto insomma, al quale ogni nuovo “adepto” è sempre ben gradito. Per informazioni più approfondite, poi, si può sempre scrivere all’indirizzo  [email protected].

 

Se non avete con voi un libro niente paura: sono forniti gratuitamente dalla casa editrice Hard Case Crime, che è specializzata in racconti gialli ma non solo. A questo fenomeno è stato dedicato un libro fotografico da parte dell’artista Richard Prince. Ne esistono copie limitate e la casa editrice è la Fulton Ryder.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>