Vacanze a Lanzarote: 7 cose da fare

di Daniele Pace Commenta

Dettagli per chi intende organizzare una vacanza di questo tipo

Lanzarote è una destinazione molto apprezzata da chi ama le vacanze al mare. L’isola più nord-orientale delle Canarie è una perla tutta da scoprire.

Lanzarote gode di un clima gradevole con temperature sopra i 20 gradi per quasi tutto l’anno come mette in evidenza climaeviaggi.it. Quali sono le cose che non bisogna farsi mancare quando la si sceglie come meta per un viaggio? Nelle prossime righe, ne abbiamo selezionate 7.

Vacanze a Lanzarote

Una visita al Jardin de Cactus

Iniziamo i nostri consigli su cosa fare a Lanzarote partendo da uno dei luoghi più belli dell’isola. Come dice il nome, è caratterizzato dalla presenza di un ampio numero di cactus che arrivano da tutto il pianeta.

Un giro al Museo Internazionale di Arte Contemporanea

Chi passa una vacanza a Lanzarote non può assolutamente farsi mancare un giro tra le sale del Museo Internazionale di Arte Contemporanea. I suoi spazi ospitano i capolavori di alcuni tra i più importanti artisti del mondo, come per esempio Picasso, Tapies e Mirò.

Alla scoperta del Jameo del Agua

Quando si chiama in causa questo luogo di Lanzarote, si prende in considerazione l’accesso a un tunnel vulcanico sotterraneo. Dalla lunghezza di circa 6 km, si è formato a seguito dell’eruzione del vulcano Monte de la Corona e, oggi come oggi, fa parte di un complesso la cui organizzazione è stata curata dall’artista César Manrique.

Una visita alla Fondazione César Manrique

La figura di César Manrique è stata fondamentale per la storia di Lanzarote. A dimostrazione di ciò è possibile citare l’esistenza di una fondazione dedicata all’artista. La sede principale, si trova a metà strada tra la località di Arrecife e quella di Costa Teguise. Nei locali in questione, è possibile trovare numerose opere dell’artista e di altri grandi nomi spagnoli.

Qualche minuto al Mirador del Rio

Con questo consiglio, chiamiamo in causa, anche se indirettamente, le bellezze naturali dell’isola. Lo facciamo parlando del Mirador del Rio, considerato il principale punto panoramico dell’isola. Vicino al Risco de Famara, suggestiva scogliera a picco sul mare, l’edificio, realizzato da Manrique, è stato inaugurato nel 1933.

Tra i motivi per cui è famoso è possibile ricordare l’impareggiabile panorama che consente di apprezzare, e non solo. Il Mirador del Rio di Lanzarote, infatti, è considerato un ottimo esempio della sinergia tra architettura e natura.

Shopping al mercato di Teguise

Teguise era l’antica capitale di Lanzarote. Si tratta di una città che vale assolutamente una visita se si decide di passare una vacanza sull’isola spagnola. Tra le tappe da non perdere assolutamente quando si passa per Teguise c’è il mercato aperto che, ogni volta che viene organizzato, attira tantissimi visitatori.

Sulle bancarelle si può trovare davvero di tutto, dalla bigiotteria realizzata dagli artigiani locali fino ai cibi tipici dell’isola, venduti da bancarelle di street food.

La magia di Haria

Concludiamo i nostri consigli dedicati a chi vuole passare una vacanza a Lanzarote parlando di Haria, uno dei villaggi più belli di tutta l’isola. Si trova nella zona settentrionale ed è situato in una valle suggestiva e verdissima.

Quando si parla di questo luogo, è necessario ricordare che ospita la casa di César Manrique. Inoltre, nominare il villaggio di Haria significa citare il fatto che, nel XVII secolo, questa zona dell’isola di Lanzarote era nota come valle delle palme per via di una tradizione bellissima.

Ogni volta che nasceva un bambino nella comunità, veniva infatti piantata in suo onore una palma. Si tratta di un luogo a dir poco suggestivo che, secondo chi ama l’isola, ricorda il set di un film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>