Ibiza punta al turismo di qualità

di Daniele Pace Commenta

L'isola più festaiola del mediterraneo diventa meta di escursioni e calma naturale.

Spread the love

Già durante il lockdown in piena pandemia da coronavirus, l’Isola più ambita dai giovani nel mediterraneo ha dovuto far fronte ad un drastico calo di visite. Basandosi essenzialmente sul turismo da “festa” per la grande presenza di locali notturni e “vida loca” che attirano giovani con il solo scopo di divertirsi, Ibiza ha dovuto rendersi conto che non era più la direzione giusta. Adesso a distanza di un paio di mesi, dove sembrava ci fosse una certa tranquillità, sono state chiuse ancora le discoteche e laddove siano ancora aperte sono state attuate parecchie restrizioni.

Quello che non tutti sanno però, forse perché abituati ad un ideale dove l’isola rappresenti solo “sesso, droga e discoteche” è che invece ha un lato “nascosto” caratterizzato da scorci meravigliosi e degni di essere visitati. Quindi come ovviare al problema degli assembramenti vietati?

Turismo di qualità

Per rendere l’Isola meno chiassosa, soprattutto di notte sono state applicate le norme anti-covid convenzionali ovvero: ristoranti con chiusura alle 2, bar e caffetterie alle 22 ed i locali che possono far fronte ad una folla di più 300 persone sono stati direttamente chiusi. Certo ci rendiamo conto che comunque l’economia principale dell’Isola è proprio quello, il divertimento, ma se si vuole cambiare volto il momento opportuno per proporre turismo di qualità potrebbe essere proprio questo. Sulle spiagge sono stati installati dei sensori che regoleranno l’ingresso dei bagnanti per mantenere comunque i numeri non oltre le 1000 persone. Molti hotel e discoteche resteranno chiusi quest’anno e quindi la movida sarà quasi del tutto cancellata. Ma il comune comunque non si è dato per vinto.

Potete approfittare della calma che caratterizzerà il periodo estivo, i mancati schiamazzi, la possibilità di essere molestati di meno da persone sotto effetti di stupefacenti, per godervi un’isola di tutto rispetto. Sono consigliate infatti le numerose escursioni, tutto quello che offre la natura dell’isola ed ovviamente l’opportunità di riposare la notte per godersi giornalmente le spiagge che ha da offrire. Quindi se fino ad ora avete evitato o disprezzato Ibiza per la sua movida troppo festaiola, allora quest’anno potete approfittare per visitare un luogo che tutto sommato merita di essere apprezzato per quello che è non quello che diventa a causa del casino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>