Vacanze in Marocco: i Riad di Marrakech

di Blogger Commenta

Vacanze in Marocco: i Riad di MarrakechIl Marocco: al principio ti sorprende poi ti penetra in profondità, con queste parole il poeta portoghese Fernado Pessoa ricorda Marrakech, la più famosa delle città imperiali del Marocco nei suoi quaderni di viaggio. Marrakech è infatti la meta ideale per una “magica fuga” dal ritmo frenetico della vita quotidiana.
Marrakech, la capitale del Sud del Marocco, è in grado di soddisfare tutte le esigenze del più sofisticato dei turisti. Incrocio di culture, città dalle immerse suggestioni, è un luogo unico dove respirare la vera anima del Marocco, è la città che ha saputo trasformarsi in una metropoli modernissima e trendy ma che allo stesso tempo ha mantenuto una forte tradizione e autenticità. E per vivere con maggiore intensità la tipica atmosfera marocchina senza rinunciare al comfort e al lusso, la soluzione ideale è il soggiorno presso uno dei tanti riad.
Nelle città come Fes, Meknes e soprattutto Marrakech sono nati veri e propri palazzi di dimensioni collossali, testimonianza di un passato storico di assoluto splendore. Negli ultimi anni la maggior parte dei riad di Marrakech è stata ristrutturata e converita in hotel di charme. Sono infatte esclusive e lussuose soluzioni di accoglienza dove trascorrere dei soggiorni indimenticabili, tra autentiche atmosfere magrebine e con tutti i comfort e i servizi degli hotel di lusso di levatura internazionale. A Marrakech si possono visitare comodamente la famosissima piazza Jemaal el Fna, i musei, la Medersa Ben youssef, il principesco palazzo Bahia di fine ottocento, i tipici mercati dove si possono fare acquisti interessanti accompagnati magari da un personal shopper e i diversi centri benessere dove l’ antico costume si fonde con le più moderne spa all’ occidentale.

I RIAD DEL MAROCCO E DI MARRAKECH
I riad erano le antiche dimore padronali all’interno delle quali le famiglie marocchine svolgevano della propria vita, in particolare le donne che, non potendo frequentare la vita pubblica trascorrevano all’ interno di queste splendide strutture la maggior parte della propria vita.
L’esigenza della popolazione marocchina di dover distinguere le attività domestiche da quelle pubbliche hanno fatto si che i Riad venissero sviluppati verso l’ interno , abbandonando quindi balkoni e finestre che si affacciano sulla strada. Il termine riad in arabo significa “giardino” e non a caso la struttura architettonica di queste dimore è incentrata e sviluppata intorno ad un patio o cortile interno su cui si affacciano due o tre piani di balconate. Al centro del patio c’è di solito una fontana circondata di piante di frutti o fiori. Al piano terra arcate sui quattro lati danno accesso a piccole sale arredate in modo prezioso dove sono allistite la sala di lettura, la sala da pranzo e quella della musica. Ai piani superiori si trovano le camere da letto, da quattro a sei tutte diverse e per direzione di arredamento. Unico filo conduttore e lo charme che si nota dalla preziosità dei tessuti, dalla particolare scelta dei colori e della sobrietà degli arredamenti. La pace e il silenzio del riad danno al viaggiatore un grande senso di dolcezza e serenità.
In più essendo posizionati nella medina nel cuore cioè della città, la maggior parte dei riad sono molto vicini a posti più interessanti della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>