Guida di Viaggio a Monopoli: macchia mediterranea e murge, le parole chiave per questa splendida città!

di Blogger2 Commenta

 La città di Monopoli ( mt. 9 s.l.m., ab. 48.000 ) è situata nella regione Puglia in provincia di Bari, e si estende per quasi 160 Km quadrati.
La città è dominata dalle Murge che raggiungono circa 300 mt. di altezza.

Monopoli si affaccia sul mare Adriatico ed è caratterizzata da un porto molto attivo fra quelli pugliesi. Il suo territorio si estende su una fascia costiera pianeggiante, denominata “marina”, che sale verso le colline della Murgia. La costa, particolarmente adatta alla balneazione, presenta sia zone frastagliate con numerose calette dall’acqua cristallina, sia zone di ampie spiagge dalla sabbia dorata, attrezzate e libere. La vicina zona balneare di Capitolo è famosa per i suoi numerosi stabilimenti balneari e per la sua vita notturna. La costa di Monopoli è abbellita dal suo centro storico, un caratteristico borgo in cui sono ancora visibili i resti delle antiche mura di cinta. Nella campagna circostante, caratterizzata dalla macchia mediterranea e dalle coltivazioni di ulivi e mandorli, si incontrano numerose masserie, chiese rupestri, trulli e ville.

Origini
Sin dall’anno 1000, Monopoli fu sede vescovile, e venne dominata dagli spagnoli e dai veneziani che, sfruttando la sua posizione, portarono, la città, alla floridezza commerciale.
Per la sua posizione strategica, in periodo bizantino e normanno, ha dovuto subire numerosi attacchi da parte di pirati, cessati nel corso del Medioevo, quando la città venne ripopolata.
Il suo nome deriva dal greco “Monos-polis”, che vuol dire città unica, singolare.
Dopo aver subito la dominazione da parte di diverse popolazioni, nel 1545, sotto il governo spagnolo, la città ingrandì il suo muro di cinta e venne dotata di un Castello, voluto da Carlo V.

Nella città c’è un porto principale e diverse località balneari; la campagna circostante è ricca di verde ed è dominata dalla macchia mediterranea. Vi si coltivano principalmente alberi da frutta, ulivi e mandorli.

La patrona della città è Maria SS. della Madia che viene festeggiata dal 13 al 16 agosto e successivamente il 16 dicembre.

Una delle cose più belle da vedere a Monopoli, è sicuramente il Castello di età aragonese, voluto da Carlo V.

Situato nelle vicinanze del porto, è stato costruito sui ruderi di chiese già esistenti. La sua imponente mole, domina tutto il paesaggio.

L’intero complesso fu edificato su un promontorio detto di Punta Penna, nel corso del XII sec. Il castello ha pianta pentagonale e torri agli angoli.

Nel castello si possono ammirare diversi beni artistici come la chiesa di S. Nicola de Pinna, costruita nel X sec. Da vedere inoltre l’ambiente cisterna ricavato dalle mura preesistenti e la porta ad arco.

Un tipo di costruzione barocca tipica pugliese è la Cattedrale, costruita nei secoli dal 1100 al 1200, mentre sono del XVIII secolo la facciata e la piazza su cui si affaccia.

Sempre di questo periodo (XI secolo), è la chiesa di S. Maria degli Amalfitani, costruita per volere dei marinai amalfitani.

La chiesa, articolata su tre navate, è un tipico esempio di romanico pugliese. Da vedere anche il porto, che ristrutturato nel corso dei secoli, mantiene ancora le linee architettoniche del passato.

Una passeggiata al centro storico di Monopoli è consigliata: da vedere la piazza Vittorio Emanuele al cui centro si trova il monumento ai caduti di guerra, e Palazzo Palmieri del sec. XVIII.

Da non perdere l’Abbazia di Santo Stefano eretta su di una scogliera, dista circa 10 Km dal centro città. Durante il Medioevo il complesso venne adibito ad Abbazia benedettina.

Sono inoltre da vedere la Villa Comunale, l’Ospedale S. Giacomo e l’Ospedale Gerosolimitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>