Argentina: come prenotare una camera d’hotel

di Francesca Spanò Commenta

Come in molte altre parti del mondo, anche in Argentina le strutture ricettive sono diverse per tipo e costi e a seconda di quanto deciderete di spendere, potrebbero davvero soddisfarvi o lasciarvi piuttosto delusi. Da non dimenticare, però, che non tutte le zone del Paese sono ben collegate e, in più, qualche reale difficoltà potreste incontrarla durante il periodo dell’alta stagione o in coincidenza con eventi di un certo spessore come il Festival del Tango di Buenos Aires perchè le camere vengono occupate velocemente. Gli hotel di media categoria sono moltissimi ma questo non vuol dire che siano tutti uguali. In ogni caso evitate gli hotel per gli incontri sessuali che sono  gli hoteles alojamiento e gli albergues transitorios. A Buenos Aires, più che altrove i prezzi tendono a scendere in inverno e ad alzarsi notevolmente in estate.

Per ottenere una stanza negli hotel di lusso di solito l’unico modo è quello di fornire la propria carta di credito. In qualche caso vi sarà aggiunto un recargo, cioè un sovrapprezzo che può arrivare fino al dieci per cento. Ci sono invece luoghi dove pagare in contanti porta a degli interessanti sconti. Meglio comunque informarsi sempre prima di scegliere una soluzione piuttosto che un’altra e verificare che ci siano tutti i comfort adatti alle vostre esigenze.

Meglio non registrare la propria prenotazione per posta e affidarsi a fax ed e-mail e tenere sempre una copia della conferma. Importante: se un operatore turistico argentino vi comunica che nell’hotel da voi prescelto non ci sono più posti, chiamate direttamente in loco. Non di rado vi diranno così per mandarvi nelle strutture che forniranno loro una commissione. Per l’accesso ai disabili, meglio cercare di parlare direttamente con il direttore e se invece intendete stare per qualche tempo in più, forse una buona alternativa potrebbe essere  quella di optare per l’affitto di una casa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>