Ventotene escursioni per le vacanze 2012 o solo per un weekend

di Redazione Commenta

 

Una vacanza selvaggia, immersi nella natura e lontani dallo stress di tutti i giorni. Proprio quello di cui tutti hanno bisogno e, soprattutto, se avete la possibilità di prendere le ferie a giugno, quando ancora non c’è troppo affollamento turistico, qualche giorno a Ventotene potrebbe davvero ricaricarvi. Un’area piccola ma ancora piena di autenticità e paesaggi preziosi a livello naturalistico. Negli ultimi anni, proprio per evitare che possa essere in qualche modo violato, il territorio è diventato Riserva naturale marina e terrestre e dal 2009 è patrimonio europeo. Insomma se per queste vacanze 2012, i risparmi non vi permettono di allontanarvi, potrebbe non essere una notizia del tutto negativa visto che potrebbe rappresentare l’occasione per scoprire il meglio della nostra Italia.

Ventotene ha origine vulcanica ed, infatti, è nata da un cratere che si perde nella notte dei tempi. I romani l’adoravano e in loco crearono dei grandi serbatoi idrici e sotto il faro delle vasche dove allevavano il pesce. Se siete alla ricerca di resti archeologici, ad esempio, recatevi verso Punta Eolo, dove sorgono i resti i una grande dimora romana di epoca imperiale, Villa Giulia, dove restò in esilio la figlia dell’imperatore Ottaviano Augusto che si chiamava, appunto, Giulia.

 

Il centro abitato è sopra il porto e vi si arriva salendo una scala con percorso a zig zag e può essere interessante organizzare un tour di Ventotene per riscoprire i suoi palazzi del Settecento o scorgere il complesso carcerario che gli spagnoli fecero costruire sul vicino isolotto di Santo Stefano. Era stato pensato per chi doveva scontare l’ergastolo e restò aperto fino al Novecento, quando vi furono rinchiusi personaggi di spicco del fascismo. Oggi è un’area turistica che però non perde di vista la conservazione e la grande attenzione per l’ambiente.In primo piano, ovviamente, il mare, splendido che molti scelgono per un vacanza tra sole e acque cristalline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>