Il Museo Van Gogh da settembre temporaneamente all’Hermitage di Amsterdam

di Redazione Commenta

 

Ristrutturazione in vista dopo l’estate per il Museo Van Gogh, in Olanda, che raccoglie le opere del celebre artista amato in tutto il mondo. A partire dal prossimo 29 settembre e fino al  25 aprile 2013, sarà infatti  l’Hermitage di Amsterdam ad ospitare buona parte della collezione per non far perdere ai turisti neanche una opportunità per scoprire i capolavori del maestro. Un viaggio da queste parti quindi ci sta tutto, anche per un solo weekend.

Solo per l’occasione straordinaria, quindi, tutto passerà nell’ala “Keizersvleugel” dell’Hermitage Amsterdam dove sarà ospitata la  mostra Vincent.Il Museo Van Gogh all’Hermitage. Si tratta di almeno 75 dipinti, una selezione di lettere, le bozze su carta e vari oggetti che verranno esposti permetteranno al visitatore di seguire passo dopo passo il percorso dell’artista Vincent Van Gogh (1853-1890). Un percorso che poi lo ha portato verso la maturità artistica.

Tantissime le sue opere conosciutissime e amate come I Girasoli, Rami di Mandorlo in Fiore, I Mangiatori di Patate e La Casa Gialla. Tutte verranno presentate in una grande combinazione di opere anteriori e recenti. Van Gogh non si arrendeva facilmente e molti erano i suoi obiettivi. Non di rado, si concentrava sul lato più tecnico della sua professione, come gli effetti del colore o la creazione di un proprio stile. Altre volte, invece, preferiva i soggetti con ritratti moderni o natura imponente. Su questo punta la mostra di Amsterdam che permette ai visitatori di scoprire un percorso artistico alternativo. Il soggiorno temporaneo del Museo Van Gogh nel museo Hermitage sull’Amstel, sarà una esperienza nuova per i turisti e i cittadini. Questo per molti motivi. Intanto per la  collezione in sé e per la location e per saperne di più sulla più importante scena pittorica del XIX secolo.Con Vincent e la mostra Impressionismo: sensazione & ispirazione. Il meglio dell’Hermitage di sicuro il viaggio sarà ancora più interessante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>