Cosa cambia per ora nei viaggi verso Londra?

di Valentina Commenta

Cosa cambia per ora nei viaggi verso Londra? Fortunatamente, almeno per questi tempi molto poco. Se avete quindi organizzato le vostre vacanze nel Regno Unito, almeno teoricamente, non dovreste incontrare particolari problemi.

Tower bridge in London, Great Britain

Documenti

Uno dei cambiamenti che spaventano tutti è quello relativo ai documenti. Nonostante la Brexit, almeno per ora, la documentazione rimane la stessa. Ecco quindi che per andare in Gran Bretagna la carta di identità valida per l’espatrio è ancora sufficiente. In futuro con molta probabilità si potrà avere bisogno di un passaporto: il permesso di soggiorno, almeno al momento, non è contemplato. Per ciò che riguarda la Sanità al momento tutto rimane invariato.

Voli low cost

Quello dei voli è forse l’unico elemento a cambiare quasi immediatamente. Uscendo dall’Europa i trattati relativi allo spazio aereo ed al numero di voli limiteranno di molto quello che è il risparmio che una volta il turista era capace di archiviare a proprio favore. E se l’Europa punterà ora, nonostante il caos inglese, ad un’uscita veloce per non destabilizzare l’intera zona, i prezzi dei voli per Londra e Inghilterra saliranno praticamente subito, mettendo nei guai non solo i viaggiatori che perderanno con i voli low cost anche uno dei primi mezzi di risparmio, ma anche le stesse compagnie aeree che potrebbero subire delle perdite notevoli. Non è un caso che la Ryanair abbia pubblicizzato apertamente per il rimanere.

Acquisti

Questo è forse l’unico “settore” dove il turista guadagnerà. Al momento la sterlina è scesa e di molto: un cambio favorevole porta a una quantità maggiore di soldi da spendere in shopping.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>