Zanzibar consigli di viaggio: i pericoli del mare

di Francesca Spanò Commenta

 

Ogni paradiso può nascondere un inferno, ma certo questo non è il caso di Zanzibar che con il suo paesaggio da cartolina, è un luogo piuttosto tranquillo dove andare in vacanza. Da questa parti anche in acqua si può stare tranquilli e i pericoli che si potrebbero correre, non sono troppo diversi di quelli delle altre parti del mondo.

 Negli specchi d’acqua e anche a bassa profondità, non troverete coccodrilli o ippopotami, c’è da dire però che non mancano gli squali ma sicuramente sono ben lontani dalla spiaggia. I sub che arrivano da tutto il mondo, sono attratti dalla possibilità di vederli e vengono organizzate molte escursioni a tema, proprio per far felici i turisti. In ogni caso, non si sono mai registrati particolari attacchi ai danni di un essere umano.

Certo può capitare, invece, di essere vittima di una puntura marina provocata da spugne, coralli o pesci. Ancora più frequente, come capita anche da noi, sono quelle molto fastidiose delle meduse. In questo caso, la cura è quella di utilizzare l’aceto o il balsamo di tigre. Possono pungere anche i coni dotati di proboscidi velenosi bisogna immobilizzare l’arto colpito, applicare una garza e chiamare subito un medico. Ancora, attenzione alle spine di ricci, stelle marine, razze e pesce chirurgo. In questo caso utilizzate l’acqua calda per annientare l’azione del veleno.A proposito, l’acqua del rubinetto a Zanzibar non va mai bevuta se non è sterilizzata, visto che il sistema fognario di Stone Town è vecchio di un secolo. Non sono rare nella zona, infatti, delle periodiche epidemie di colera. Bevete solo acqua in bottiglie sigillate, anche se il vostro viaggio dura solo pochi giorni o acquistate delle pastiglie purificanti che possano aiutare il vostro stomaco a non entrare in subbuglio. E’ chiaro che in questi tratti d’Africa i casi di diarrea del viaggiatore, comunque, non sono troppo infrequenti perciò portate con voi dei reidratanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>