Il viaggio si organizza tramite smartphone

di Valentina Commenta

Il viaggio ora si organizza tramite smartphone. E’ questa la nuova frontiera delle vacanze online: gestire tutto tramite applicazioni che lavorano sul web nella sua versione mobile. In questo modo si supera addirittura la necessità di possedere un computer.

Basta pensare a quante persone posseggono uno smartphone. Si tratta di potenziale clientela che ha capito la comodità di un approccio di questo genere. Vengono chiamati “mTraveller“. E le cifre sono incredibili: le stime ci raccontano infatti che nel settore almeno un 42% delle persone che comprano viaggi online lo fanno tramite smartphone o tablet nel 42%: quasi la metà di coloro che usufruiscono in generale dei servizi di un’agenzia di viaggio. Un trend molto alto e stabile in tutte e tre le fasi della vacanza: prenotazione, fruizione e post-viaggio.

In Italia è in particolare il settore degli spostamenti ad essere a misura di smartphone: i cittadini amano la comodità di poter acquistare ed usufruire del proprio telefono per potersi spostare. Si registrano incrementi del 160% tra il 2014 ed il 2015. E non stupisce nemmeno che l’intero comparto turistico abbia fatto registrare un incremento dell’utilizzo di tablet e cellulari per questo tipo di transazioni. Le persone ricercano la convenienza, la velocità e soprattutto la comodità di non dover far file o combattere con obliteratrici.

L’italiano, in poche parole è mTraveller e ne è fiero: i vantaggi sono decisamente di più rispetto all’offerta dei classici canali di prenotazione e risparmio e benessere diventano le parole chiave di vacanze e spostamenti che un servizio mobile può offrire meglio di chiunque altro.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>