I falsi miti più diffusi sul viaggio in aereo

di Valentina Commenta

Quali sono i falsi miti più diffusi sul viaggio in aereo? Siamo pronti a rispondere a questa curiosità. Ma lo sottolineeremo fin da subito: basta un po’ di logica per comprendere che in tutti i casi che vi esporremo, molto danno è rappresentato da “sentito dire”.

aereo

Partiamo dal jet lag: in questo caso non è il sonno il colpevole. Non è lo stesso che viene disturbato o in qualche modo coinvolto: è in realtà il nostro ritmo circadiano, quello che regola il funzionamento del nostro corpo equilibrano lo stato di veglia ed il dormire che viene disturbato. E’ per questo motivo che sul jet lag vi sono studi su studi volti a trovare una soluzione che renda meno traumatico il viaggio attraverso i fusi orari.

Un altro falso mito molto diffuso sui viaggi in aereo è quello che aspettando i voli last minute si trovino delle offerte migliori. In questo caso è la causalità a decidere: si può avere la fortuna di trovare il proprio volo a poco come quella di trovarlo ad alto costo e di non trovarlo affatto. Si tratta davvero di statistica e pura fortuna per ciò che concerne questo particolare argomento. Quello dei cellulari è un falso mito che vogliamo considerare a metà: è severamente vietato tenerli accessi in fase di partenza ed atterraggio per evitare pericolose interferenze, ma in alta quota… teoricamente non prenderebbero segnale e interferirebbero molto meno.

 

Insomma, prima di credere ad ogni bufala condivisa sui viaggi in aereo, pensateci bene ed informatevi prima di agire di impulso.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>