Rapporto Codacons Estate 2008. Le spiagge italiane tra le più care di Europa

di Redazione Commenta

Rapporto Codacons Estate 2008. Le spiagge italiane tra le più care di Europa – Secondo la Codacons gli alti costi delle spiagge italiane sono un danno al turismo dell’ Italia. O i gestori ridurranno le tariffe balneari almeno del 10% oppure ci sarà un crollo dei visitatori. L’ indagine Codacons dimostra come le tariffe praticate negli stabilimenti balneari d’ Italia siano le più care d’ Europa, conferma gli allarmi che ogni estate il Codacons lancia in merito alla crescita dei prezzi di sdraio, lettini, ombrelloni, cabine, ecc.
Il fenomeno del caro-spiaggia esistente in Italia non colpisce solo i cittadini italiani che vogliono trascorrere un week end al mare, ma l’ intero settore del turismo nostrano, e gli stessi gestori degli stabilimenti. Tariffe così elevate, infatti, portano numerosi turisti (italiani e non) a scegliere mete più economiche per le proprie vacanze estive, determinando un calo delle presenze che sarà sempre più evidente.
Per questo motivo i gestori degli stabilimenti balneari devono assumere un atteggiamento intelligente, riducendo le tariffe di lettini, ombrelloni e altri servizi almeno del 10% per attirare un maggior numero di turisti in Italia rispetto ai più competitivi paesi europei.

Fonte: Codacons – numero verde 800 911911

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>