Cosa fare per diventare animatore turistico nei villaggi? Ecco qualche informazione utile; cos’è l’animatore turistico, ruoli richiesti, requisiti, siti specializzati e qualche consiglio per non “avere sorprese”:

di Blogger 2

L’animatore turistico è un lavoro molto divertente, dinamico e che permette di essere sempre e costantemente a contatto con persone di tutte le età e tutti i target e di tutti i caratteri…più e meno affabili. Inoltre è un’attività che permette, in molte occasioni, di viaggiare e di conoscere il mondo. E’ la persona addetta all’intrattenimento e all’organizzazione delle attività di ricreazione degli ospiti di villaggi, hotel, resort, campeggi.

Ogni animatore presente nella struttura ha specifiche competenze, ed in base a queste si occupa di particolari attività. E’ vero affermare che all’interno di un gruppo ognuno deve avere il suo ruolo e i suoi compiti specifici…è altrettanto vero però che un bravo animatore deve sapersi adattare ed essere in grado di fare anche il lavoro degli altri. I lavori principali da svolgere sono l’organizzazione di spettacoli, giochi e attività sportive. Ogni struttura turistica quindi dovrà avere diverse figure come lo scenografo, la costumista, istruttori sportivi e tecnici vari.

Le due figure però fondamentali sono: l’animatore che si occupa dello sport e quello che si occupa dell’intrattenimento.

Gli animatori dello sport si occupano delle lezioni di alcune discipline sportive, organizzando inoltre tornei sportivi atti a favorire la conoscenza tra gli ospiti della struttura. Gli animatori invece che si occupano dell’intrattenimento organizzano la parte ludica e divertente dei villeggianti e li coinvolgono in gare di canto, tornei, giochi in acqua, gare sportive, cioè in tutte quelle attività che possono rendere più piacevole la vacanza.

Immancabili e molto apprezzati sono gli animatori per il miniclub, che intrattengono i bambini organizzando giochi e facendo rilassare i genitori. Di solito i minuclub sono attivi la mattina fino al’ora di pranzo e poi dal primo pomeriggio alla cena. Gli animatori addetti al miniclub oltre ad essere disponibili e solari dovranno avere anche molta pazienza visto che avranno la responsabilità dei piccoli ospiti e che alcuni di loro saranno davvero ingestibili!

I requisiti richiesti per diventare animatore turistico sono i seguenti:

. Età compresa tra i 18 e i 35 anni

. Disponibilità a lavorare fuori casa sia in Italia che all’Estero

. Spiccate capacità relazionali

. Carattere socievole e capacità di lavorare in team

. Disponibilità ad indossare costumi di scena

. Capacità di salire su un palco davanti ad un pubblico

. Voglia di impegnarsi e mettersi in discussione

. Flessibilità e disponibilità nel lavoro

. Conoscenza di più lingue, in particolare inglese, francese, tedesco

Infine se avete deciso di intraprendere questa attività seguite questi semplici consigli: controllate che il datore di lavoro vi paghi i contributi e che siate coperti da un’assicurazione contro gli infortuni; chiedete il rimborso spese per i viaggi; prima di firmare il contratto leggete tutte le clausole. Il vitto e l’alloggio sono gratuiti e lo stipendio dovrà essere a parte.

Spero di esservi stata utile per iniziare la vostra avventura…

Commenti (2)

  1. Non dimetichiamoci Di Animandia un portale utilissimo per tutti coloro che operano a vario titolo nel settore animazione e spettacolo.
    Animandia.it : portale internet di servizi per animazione turistica e spettacolo.
    http://www.Animandia.it è indicato per tutti coloro che operano in ambio dell’ animazione, del turismo e dello spettacolo.
    Su Animandia, sono presenti numerose tipologie di società del settore, si tratta di agenzie che offrono animazione e servizi turistici, ma ci sono anche aziende che si interessano di vendita online di prodotti utili per le attività di spettacolo.
    Animandia offre anche altre risorse, infatti vi si trova anche la community, una associazione senza scopo di lucro nata allo scopo di sostenere lo sviluppo del settore animazione e favorire le occasioni di lavoro tra varie professioni ad essa legate.
    Animandia community oggi rappresenta la comunità sull’ animazione turistica più numerosa del web con i suoi 68.000 iscritti tra: animatori, artisti, musicisti, ecc. e con oltre 600 aziende associate.
    La community di Animandia è accessibile previa una semplice registrazione gratuita, tra i servizi offerti citiamo: i consigli legali, una rubrica dedicata agli aspetti legislativi dell’animazione turistica, la sezione dedicata alla pubblicazione dei comunicati stampa inerenti il mondo dell’animazione e dello spettacolo, il “mercatino” per vendere e scambiare, la “bacheca corsi e varie” dedicata ai corsi e stage” e soprattutto la bacheca del lavoro, con tante offerte lavorative, riguardanti l’animazione e spettacolo sia in ambito turistico che cittadino.
    Su Animandia dunque anche chi cerca opportunità di lavoro stagionale è il benvenuto, tra le figure maggiormente ricercate citiamo: capo villaggio, animatori sportivi, istruttori (con brevetto), animatori miniclub, capo equipe (con esperienza), piano bar, dj, cabarettisti, fonici, coreografi, maestri di ballo, scenografi, assistenti bagnanti, ecc. c’è da aggiungere però che, anche se in maniera minore, non mancano le offerte di lavoro rivolte alla ricerca di personale turistico-alberghiero.
    Animandia si trova all’indirizzo: http://www.animandia.it gli interessati, sono invitati a farci visita.

  2. voglio fare l’animatrice nel villaggio non ho fatto mai questa esperienza, a me mi piace stare con ragazzi e ragazze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>