Kansas City: cosa vedere in questo tratto d’America

di Francesca Spanò Commenta

 

Contrasti e immagini legate più che altro al Far West. Non ci vuole molta immaginazione per comprendere il fascino senza tempo di Kansas City. Al suo interno non ci si annoia mai perchè pullula di vita e spiccano parchi all’ingese, viali, musei raffinati, edifici pubblici di pregevole bellezza e centri commerciali che si lasciano guardare per la loro particolarità. Poco a nord del centro nelle zone che dominano il fiume Missouri si trova il City Market dove prima c’era il quartiere commerciale Westport Landing. Se prima svettavano magazzini di mattoni e ghisa del XIX secolo, ora non mancano loft e ristoranti in stile anni Settanta. Nel palazzo degli anni Trenta del City Market adesso c’è una lunga sfilza di negozi, ma anche bancarelle e prodotti agricoli in bella mostra. Interessante a tal proposito è l’Arabian Steamboat Museum con manufatti recuperati da una nave naufragata nel 1856.

Da non perdere poi il Kansas City Museum in una villa di 50 sale che risale al XIX secolo in una delle aree più esclusive della città. Si può scoprire osservando ciò che contiene al suo interno come si è evoluta la città ed è diventata da stazione commerciale di pellicce a importante centro ferroviario e agricolo.

 

Con il termine Crossroads Arts District si parla dell’area sud del centro delimitata a ovest da Main Street e Broadway. Non si può dimenticare di vedere la Union Station e il Liberty Memorial in questo tratto di Missouri. Oggi dopo essere stata restaurata la prima che è in stile Beaux Arts ospita un museo di storia naturale, un museo di scienze per bambini e dei ristoranti. Come dimenticare ancora l’Americam Jazz Museum e il Negro Leagues Baseball Museum, che ricorda la storia dei giocatori di baseball afroamericani che erano costretti a giocare  per pochissimo denaro in squadre di soli neri negli Stati Uniti, in Canada e negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>