Londra in quattro giorni: monumenti e musei da non perdere

di Francesca Spanò Commenta

 

Per visitare bene Londra, si sa, occorrerebbe molto tempo, proprio quello che manca alla maggior parte di turisti e viaggiatori che scelgono l‘Inghilterra, non di rado, anche per un solo weekend. Del resto, tra la crisi economica imperante, i soldi e le ferie che mancano e la tentazione dei voli low cost e non solo Ryanair, arrivare da queste parti è sempre più facile. Se la vostra permanenza però ha una quantità di tempo limitata, che cosa vedere? Noi abbiamo una nostra speciale classifica che vi consigliamo. E’ chiaro che non si tratta di un elenco completo, ma di una scelta legata ad una quantità di ore dedicate alla visita molto limitata. Che fare in quattro giorni insomma,  cosa non perdere? Seguiteci:

  1. Tower Bridge: un tempo per attraversare il Tamigi non c’era altra via. Oggi pagando otto sterline potrete entrare nella sala macchine e accorgervi di quanto le cose nel corso di qualche decennio siano cambiate.
  2. Torre di Londra:  si tratta di un complesso medievale formato da vari edifici fortificati. Quando è possibile visitarla? Attualmente si entra dal martedì al sabato dalle 9 alle 17:30 e domenica e lunedì dalle 10 alle 17:30.Il costo del biglietto è di circa 19,80 sterline.
  3. mai dimenticare nel proprio giro londinese la St Paul’s Cathedral, un vero e proprio simbolo con la sua cupola. Dalla cima potrete godere di una splendida vista sulla città almeno nei giorni di ingresso che vanno dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 16.
  4. Westminster Abbey: l’appuntamento è imperdibile  e già a partire dal 1066 qui si sono svolte tutte le incoronazioni della nazione.
  5. è il momento di soffermarsi sui musei che in Inghilterra sono tutt’altro che noiosi e polverosi. Un esempio su tutti è costituito dal Victoria and Albert Museum, dedicato all’arte e al design. E’ tra i più importanti del mondo e a parte il 24 e il 26 dicembre, si può visitare praticamente tutti i giorni.
  6. amate tutto quello che è legato all’arte britannica? Il vostro appuntamento allora è al Tate Britain che resta il più importante del globo.
  7. British Museum e Natural History Museum: il primo oltre a contenere la celebre stele di rosetta è importante per la storia dell’intera umanità, mentre il secondo ospita almeno 70 milioni di reperti in cinque collezioni principali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>