Guida gastronomica Val Gardena

di Giulia T Commenta

Inverno alle porte in Val Gardena: e quando fuori fa freddo, cosa c’è di meglio se non riscaldarsi magari in un buon ristorante, coccolati e viziati da prelibatezze enogastronomiche del territorio? Per aiutarvi a scegliere i migliori ristoranti e le baite della tradizione ladina, da quest’anno è disponibile una guida gastronomica della valle, dal tipico nome Bon y Bel, con ricette per ogni struttura citata. Vediamo insieme alcune di queste strutture tipiche, che sapranno senza dubbio deliviarvi il palato con le tipiche bontà del luogo. Iniziamo il tour dal Ristorante Anna Stuben dell’Hotel Gardena a Ortisei, lo chef Reimund Brunner col suo collaudato team è in grado di proporre veri e propri capolavori del gusto. Reimund utilizza ingredienti come la farina di pere per la preparazione di primi piatti e dessert.

A Ortisei due strutture da segnalare: la prima è il risotrante Concordia, con il suo chef  Rudi Pescosta,il secondo è il Tubladel, locale molto apprezzato per chi ama la tradizione. Il concordia ricrea l’ambiente tipico delle stuben tirolesi, e propone piatti naturali, rigorosamente freschi, come la pasta fresca fatta in casa o i piatti di selvaggina. Anche il pane segue antiche ricette ed è preparato ogni giorno in casa. Il Tubladen invece propone un ambiente  rustico e permette di assaggiare piatti tradizionali e alta gastronomia ed enologia.

Il Blue Restaurant di Santa Cristina, con il suo giovane chef Norbert Dejaco vuole creare un punto d’incontro per chi apprezza le specialità locali riviste in chiave moderna, propone anche creativi corsi di cucina, seguiti dallo stesso chef. Passimo a Selva, con il Gourmet Nivescon e la sua stuben del 1859: per chi vuole provare un viaggio culinario di altissimo livello. Al Ristorante Gourmet Alpenroyal, invece, Felice Lo Basso vanta una stella Michelin, e propone il connubio fra la cucina mediterranea e quella alpina.

Infine proponiamo anche la baita Muline sempre in località Selva, gestita da Heidi Delazer, che propone una cucina tradizionale come il
risotto al cirmolo, i ravioli di patate e papavero, la pasta fatta in casa, il ragù di selvaggina e funghi. Specialità della casa, la Kaiserschmarren, frittata dolce a base di uova, e il Herrengröstl, con verdure o carne di manzo e patate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>