Natale 2012: a rischio apertura teatri di Broadway

di Francesca Spanò Commenta

 

L’apertura dei teatri di Broadway sotto Natale, questa volta potrebbe essere a rischio e il motivo è legato alla possibilità, affatto remota, che gli oltre 250 lavoratori presenti attualmente, decidano di scioperare.Tra i dipendenti che potrebbero incrociare le braccia, potrebbero esserci portieri, addetti alle pulizie e tecnici e la loro protesta è già autorizzata. Il motivo per loro è lo stesso degli altri colleghi. Chiedono aumenti salariali e, soprattutto, migliori coperture sanitarie, visto che come sappiamo in America il settore è regolato in modo particolare.

Proprio alla fine del 2012, il 30 dicembre, il contratto dei dipendenti avrà la sua naturale scadenza e al momento non ci sono novità importanti per coloro che sono stati assunti a tempo determinato nei  teatri di New York. Questa è una certezza visto che il comitato che si occupa di negoziare il rinnovo, guidato dai rappresentanti del sindacato ‘Service Employees International Union’, non è riuscito a raggiungere un accordo significativo con i proprietari, almeno fino a questo momento.

 

Quello che si spera come grande regalo di Natale per i diretti interessati nella vicenda, è che si riesca a siglare una intesa che sia conveniente per tutte le parti coinvolte, ma questo ovviamente deve avvenire entro la fine dell’anno. Lo sciopero sarebbe meglio scongiurarlo perché finirebbe per comprendere 32 teatri di Broadway durante l’importante stagione natalizia. Prima di parlare in merito alla protesta, del resto, il sindacato aveva organizzato un raduno a cui hanno partecipato i lavoratori, ma anche politici locali e attori. Nulla di fatto e ora cittadini e lavoratori aspettano con fiducia di sapere quello che accadrà. Nel periodo di festa, del resto, sono molti gli spettacoli in scena e potrebbe capitare che qualcuno salti, con vero dispiacere anche dei molti turisti che considerano i teatri di Broadway, giustamente, una attrazione da non perdere nel corso di un viaggio a New York.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>