La notte dei misteri: aspettando il solstizio d’estate a Pompei

di Redazione Commenta


Pompei si prepara ad accogliere l’estate con “La Notte dei Misteri”: un viaggio affascinante, dal 18 al 20 giugno, nei segreti custoditi da una notte unica, il solstizio d’estate, e raccontati attraverso il teatro, la musica, la danza, il cinema e il canto, da artisti come l’attrice e cantante Serena Autieri, il jazzista Marco Di Gennaro, il maestro Luigi Piovano, l’autore Sergio Bustric, il regista Vincenzo Zingaro, i ballerini Fabio Grossi e Giovanna Spalice, etoile del Teatro San Carlo di Napoli e come Marco Chiodo, già ballerino solista in “Notre Dame de Paris” di Cocciante. Da sempre considerata nelle antiche tradizioni popolari una notte “magica”, un momento propizio per assicurarsi prosperità, fecondità e salute, l’arrivo del solstizio d’estate quest’anno sarà salutato da quattro eventi, racchiusi in tre serate speciali, allestiti nel suggestivo scenario di una piazza Bartolo Longo, eccezionalmente al buio e impreziosita da una scenografia coinvolgente che, per la prima volta, avrà come sfondo il Santuario:

mercoledì 18 giugno 2008, alle ore 21.00, “Le donne al parlamento” di Aristofane, portata in scena dalla compagna Castalia di Roma, per la regia di Vincenzo Zingaro, aprirà ufficialmente il trittico de “La notte dei misteri”;

giovedì 19 giugno 2008, ancora alle ore 21.00, il maestro Luigi Piovano dirigerà l’Orchestra da Camera della Campania ne “La favola di Pinocchio”, con la partecipazione di Sergio Bustric come voce recitante;

venerdì 20 giugno 2008, alle ore 21.00, andrà in scena “Omaggio a Nureyev”, sotto la direzione artistica di Gennaro Carotenuto e con la partecipazione dei ballerini del Teatro Alla Scala di Milano, del Teatro San Pietroburgo, del Teatro Nazionale di Bratislava, dell’Accademia del Balletto Classico di Pompei.

Sempre venerdì 20 giugno 2008, a partire dalle ore 22.00, chiuderà “La Notte dei Misteri” lo spettacolo musicale “Solstizio d’estate in Jazz”: lo scoccare della mezzanotte e l’arrivo dell’estate sarà salutato con la voce suadente di Serena Autieri, accompagnata dalle virtuosità jazzistiche del piano suonato da Marco Di Gennaro, con Fabrizio Montemarano al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria.

Pompei, città dalle due anime, pagana e cristiana, sarà la cornice ideale per introdurre alla suggestione, fantastica e sognante, della notte più corta dell’anno che suggella il risveglio della natura, la vittoria della luce sull’oscurità.

È questo il filo conduttore delle tre serate de “La Notte dei Misteri”, che vedranno la partecipazione della scrittrice Pina Lamberti Sorrentino e del Gruppo Storico Pompeiano, e saranno presentate da Luciano Sardella. Le musiche originali sono di Joe Amoruso, il logo e le pitture dell’evento sono, invece, di Angelo Casciello.

La I edizione de “La Notte dei Misteri”, rassegna di teatro, musica classica, danza e jazz, è promossa dal centro turistico “Pompei Life”, ed è stata patrocinata dalla Città di Pompei e dall’Assessorato al Turismo, nell’ambito del cartellone degli eventi estivi “Estate Pompeiana 2008”. La kermesse sarà presentata nei prossimi giorni nel corso della conferenza stampa che si terrà a palazzo De Fusco, sede del comune di Pompei.

«Per la prima volta nella città nuova – dice Giuseppe Scagliarini, art director de “La Notte dei Misteri” – una rassegna artistica di qualità che ci riporta ai grandi eventi realizzati in passato negli Scavi di Pompei: dal grande jazz di Miles Davis e Nina Simone, da Nureyev, che venti anni fa si esibì nel Teatro Grande, a Maazel e Bernstein; dalle migliori compagnie di teatro ai Pink Floyd e al mitico Frank Sinatra. Il passaggio di tanti letterati e uomini di cultura, che da ogni parte del mondo sono venuti a scoprire le meraviglie di Pompei, ci darà l’occasione di stabilire un dialogo costante tra passato e presente, attraverso la promozione di questi eventi. “La Notte dei Misteri” è stata realizzata anche grazie alla sensibilità del sindaco Claudio D’Alessio e dell’assessore al turismo, Giovanni Fusco».

Via | Presskit

Immagine | Ruines of the Temple of Jupiter in Pompeii with Mount Vesuvius in the background, di High Contrast, da Wikimedia Commons, Licenza: CC-by-sa-2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>