Vacanze estate 2012: spiagge libere o lettino e ombrellone?

di Francesca Spanò Commenta

 

Arriva l’estate e cominciano sondaggi e studi per capire le tendenze degli italiani, soprattutto in questo 2012 temibile non tanto per i Maya, quanto per la crisi economica in corso. Le notizie che arrivano dal resto d’Europa, tra l’altro, non sono confortanti e, quindi, si modificano anche tendenze e gusti degli abitanti del Belpaese. Ormai è chiaro a tutti che saranno in molti a rinunciare al viaggio annuale per le ferie e qualcuno che sfiderà il rischio di rimanere con il portafoglio vuoto, non si allontanerà molto e preferirà comunque un low cost. In linea di massima, il soggiorno si sceglie all’interno dei confini nazionali e si prenota all’ultimo minuto per risparmiare.

Se il last minute, quindi, è un’ottima soluzione si fa strada anche un’altra tendenza: non tutti amano ormai le spiagge libere. Troppo chiassose, senza legge e ordine e sempre più sporche. Affittare lettino e ombrellone sarebbe perfetto, ma mancano i soldi e questo fa scegliere a più di un italiano soluzioni alternative. Il mare solo nei weekend, magari alternato con la montagna. L’albergo diventa un must soprattutto per chi ha qualche disponibilità economica in più e ritorna il sempre verde campeggio adatto a tutte le età, ma non ad ogni esigenza.

I lembi di sabbia non privati sono sempre più carichi di vacanzieri urlanti, bambini che schizzano acqua e sabbia, famiglie pronte a tirar fuori un vero pranzo o  a giocare a palla rischiando di colpire chi vuole solo riposare. La vacanza può diventare stressante, ecco perché le nuove ferie sono a casa, mantenendo le stesse abitudini e uscendo ogni tanto quando si vuole del tutto cambiare contesto. Sarà solo la crisi ad aver modificato i nostri comportamenti? Al momento non è facile dirlo, ma di certo l’estate 2012 potrebbe essere leggermente diversa rispetto a quelle precedenti, ma non necessariamente in peggio. Nuovi modi di vivere le ferie, alternative differenti per fare vacanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>