Puglia da non perdere: cosa vedere in un weekend?

di Francesca Spanò Commenta

 

Che cosa vedere in un weekend in un territorio unico come la Puglia? Non esiste un solo itinerario ovviamente e, tra l’altro, tra una sosta e l’altra, riuscirete pure a gustare l’ottima gastronomia locale e a prendere anche qualche chilo. Se volete seguire un percorso che comprenda tutti i luoghi simbolo, non potete perdervi una serie di monumenti e attrazioni che sono noti anche oltre i confini nazionali:

  • Per prima cosa non dovete dimenticare di raggiungere il castello di Monte Sant’Angelo che fu costruito per difendere il vicino santuario di San Michele. In questo modo era più facile dare ospitalità ai pellegrini. L’architettura è profondamente legata alle varie dominazioni che l’hanno riguardata e non meno notevole è la Torre dei Giganti e la Torre Quadra. Sono state costruite in epoca normanna e la sala del tesoro è stata voluta da Federico II. Ad ampliare la struttura ci pensarono, successivamente, gli Aragonesi.
  • Chi visita Castel del Monte, deve programmare una sosta ad Andria. Un consiglio che vi do personalmente, visto che anche io qualche tempo fa ho seguito il percorso in questione. Da queste parti sono infatti particolarmente preziose le testimonianze di epoca normanna. Bella la cattedrale di Santa Maria Assunta che risale al XII secolo.Fu realizzata sulla precedente chiesa di San Pietro. Dentro si trovano le spoglie delle due mogli di Federico II e la reliquia della Sacra Spina che arriverebbe dalla corona di Cristo.
  • il Museo del Territorio di Alberobello si trova all’interno di un complesso formato da 15 trulli che comunicano tra loro nel cuore del centro abitato. L’installazione vuole preservare le tradizioni del luogo e raccontare con mostre ed esposizioni la storia della costruzione dei trulli.
  • C’è, infine, il Parco dell’Alta Murgia che è stato istituito nel 2004. Si estende su di una superficie di 68.077 ettari e molti sino gli itinerari, alcuni dei quali percorribili a piedi. Potete attraversarlo, poi, in mountain bike o a cavallo. In questo modo dovrete andare alla scoperta delle specie animali e delle aree archeologiche presenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>