Rubens al Prado di Madrid: è già mania. Fino al 23 gennaio l’autore fiammingo in mostra

di Redazione Commenta

Spread the love

Rubens superstar fino al 23 gennaio al Prado di Madrid. Il grande museo spagnolo museoprado.mcu.es/presenta in una mostra dedicata al maestro fiammingo 90 opere di Peter Paul Rubens (1577-1640), create nel suo studio di Anversa fra il 1603 e il 1639. Molte delle tele esposte sono arrivate a Madrid grazie a re Felipe IV di Spagna, suo grande ammiratore, che fra l’altro compro’ verso il 1630 il celebre ”Le tre grazie”. Rubens, che Lope de la Vega defini’ ”il nuovo Tiziano”, fu’ il pittore piu’ celebrato della sua epoca.

I quadri di Rubens
Pochissimi artisti sono riusciti a trasmettere una versione esaltata della vita in una forma tanto persuasiva o ci aiutano tanto ad avvicinarci all’ideale dell’eccellenza umana”, ha detto il curatore della mostra Alejandro Vergara. Il maestro di Anversa, ricorda El Pais online, fu una vera ‘star’ gia’ ai suoi tempi: parlava sei lingue, lavoro’ per le principali corone europee, si adopero’ anche come diplomatico (fra l’altro negozio’ un trattato di pace fra Spagna e Inghilterra), fu’ un attento collezionista e un grande erudito, paragonato da alcuni storici al grande Omero dell’Antichita’ greca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>