Viaggi stellari: Brad Pitt e Angelina Jolie prenotano?

di Redazione Commenta

 

Quando si dice una vacanza unica e incredibile. Si perché di certo un viaggio stellare non capita tutti i giorni e l’idea accarezza moltissimi amanti dell’avventura e delle esperienze particolari. Unico dettaglio negativo, praticamente insormontabile è il costo di una alternativa del genere. Angelina Jolie e Brad Pitt, però, non hanno problemi economici e quindi avrebbero già prenotato. Soddisfatto certamente il fondatore della Virgin Richard Branson che raccoglie star per i suoi voli turistici nello spazio. Del resto chi altri potrebbe garantire un esborso di denaro tanto alto, come il prezzo richiesto per tale passeggiata fuori dal nostro rassicurante Pianeta Blu?

Si parte nel 2016 e il progetto di questo miliardario si fa sempre più concreto. Lo ha annunciato da tempo e se prima era stato considerato quasi un pazzo, ora avrà la sua rivincita e i viaggi stellari esisteranno davvero. Lui, Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin e della compagnia sussidiaria Virgin Galactic, sarà una star indimenticabile e tutti, o quasi, potranno pagare un volo suborbitale e diventare i primi turisti spaziali.

Insomma, i viaggi in giro per la terra possono avere stancato chi guarda oltre e l’obiettivo di questo milionario è quello di spedire nello spazio circa cinquecento persone all’anno a partire dal 2016, con la navetta SpaceShipTwo. Non sognate, però, se siete dei comuni mortali non potrete prendere parte all’escursione e solo i ricconi possono mettersi in fila. Nello specifico, servono circa 200mila dollari a persona per un paio d’ore di volo a 100 km di altitudine.Tuttavia l’idea piace e Branson ha già ricevuto gli anticipi per 529 prenotazioni. Almeno questo è quello che fa sapere. Tra gli ospiti illustri a bordo, ci sarebbero pure Brad Pitt e Angelina Jolie, ma pure Ashton Kutcher. Con loro certo il ritorno pubblicitario sarebbe grandissimo e se al continuerebbe a parlare in tutto il mondo. Intanto Branson, il prossimo anno, pensa di sperimentare la navetta insieme ai suoi figli, per fare da pioniere all’innovativo servizio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>