Edinburgo, quali luoghi visitare?

di Valentina Commenta

Edimburgo è una delle città più caratteristiche d’Europa: è possibile respirare letteralmente la storia tra le sue strade e le sue costruzioni. Vi sono dei luoghi che è impossibile non visitare se si vuole vivere questa località nella sua totale pienezza.

Beautiful view of the city, Edinburgh

Il Palazzo di Holyroodhouse

Tra le mete più caratteristiche da visitare c’è il palazzo di Holyroodhouse, la residenza ufficiale in Scozia della regina Elisabetta.  Si tratta di un palazzo medioevale ben tenuto, eretto alla file di una strada di ciottoli definita “Royal Mile“, ovvero “chilometro Reale”. Al suo interno Maria Stuarda vide assassinare il suo segretario italiano David Rizzio sotto la volontà del secondo marito Lord Darnley.  Nonostante le storie lugubri che lo accompagnano e la possibilità di essere visitato in alcuni periodi dell’anno, è stato adattato per ospitare la famiglia reale quando necessario.

Il castello di Edimburgo

Il castello di Edimburgo è forse il “monumento” la cui visita è necessaria se ci si reca nella città. La fortezza costruita su Castle Hill è testimonianza delle varie epoche nelle quali è stata costruita: si parla di un periodo che parte dal 1100 per concludersi nel XX secolo a margine della prima guerra mondiale. Sono tantissime le sezioni da visitare ed il fatto che sia parte dell’ambientazione di una saga di film come quella di Harry Potter la rende mainstream quel tanto che basta ad attirare un numero molto più ampio di visitatori rispetto al passato.

Il museo degli Scrittori

Mostre di scrittori contemporanei e passati e un museo dedicato a Sir Walter Scott, l’inventore del moderno romanzo storico, Robert Burns e Robert Louis Stevenson, autore del famosissimo “Lo strano caso del Dr. Jeckyll e Mr. Hyde“. Cosa si potrebbe desiderare di più?

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>